Manutenzione del verde di pertinenze stradali e argini - esecuzione del servizio per i 3 Lotti

La convenzione per i tre lotti tra Soggetto Aggregatore e Fornitore (Rep. 63/2021 PG 38300/2021) è attiva per la firma di nuovi OF/OAF (Ordinativi di fornitura da parte di Enti) dal 23.6.2021 al 22.6.2023, fatto salvo l’eventuale esaurimento del massimale prima della scadenza.

I soggetti legittimati ad aderire ed il relativo iter sono disciplinati nel dettaglio agli artt. 4, 5, 6 e 7 del capitolato


Descrizione sintetica del Servizio
: Ordinativi di fornitura (OF) della durata di 24 mesi per il servizio di sfalcio di pertinenze stradali e/o argini che comprendono a canone

  • un monitoraggio mensile completo del patrimonio affidato per la verifica del permanere delle condizioni di sicurezza stradale rispetto alla crescita del verde;
  • una campagna di sfalcio annuale per le strade di montagna e due campagne di sfalcio annuali per le strade di pianura;
  • gestione informatizzata del servizio;
  • servizio di reperibilità organizzativo ed operativo per la gestione delle emergenze 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno.


Referenti del Soggetto Aggregatore:


Gli Enti che avranno aderito con l’emissione di un OF potranno emettere, nel periodo di vigenza dello stesso, uno o più Ordini aggiuntivi di fornitura (OAF) per modifica dei luoghi o delle attività (ad es. maggior numero di sfalci annuali e/o attività offerte dal fornitore in extracanone).

 

Fornitore aggiudicatario per i lotti 1, 2 e 3: CONSORZIO STABILE TERRA Soc. Cons. a r. l. - Pec: consorzioterra@registerpec.it
Consorziate esecutrici:


Suddivisione nei tre lotti e capienze massime:

  • LOTTO 1 CIG: 8571473B46
    Amministrazioni/Enti aventi sede nelle Province di Bologna, Modena e Ferrara
    importo max per OF 832.000,00 euro (compresi oneri della sicurezza)
    importo max per OAF 416.000,00 euro (compresi oneri della sicurezza)

  • LOTTO 2 CIG: 8571566806
    Amministrazioni/Enti aventi sede nelle Province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini
    importo max per OF 1.040.000,00 euro (compresi oneri della sicurezza)
    importo max per OAF 520.000,00 euro (compresi oneri della sicurezza)

  • LOTTO 3 CIG: 8571613ECD
    Amministrazioni/ Enti aventi sede nelle Province di Reggio Emilia, Parma e Piacenza
    importo max per OF 1.040.000,00 euro (compresi oneri della sicurezza)
    importo max per OAF 520.000,00 euro (compresi oneri della sicurezza)


Come aderire
: Per aderire è necessario inviare via pec una richiesta preliminare di fornitura (RPF), non vincolante, al Fornitore (consorzioterra@registerpec.it) e, per conoscenza, al Soggetto aggregatore (cm.bo@cert.cittametropolitana.bo.it) secondo il modello di RPF (684 KB) che si allega.

  • Nei 5 gg successivi al ricevimento della RPF il Soggetto aggregatore comunica al fornitore e all'ente richiedente la legittimazione alla adesione;
  • il Fornitore, entro 5 giorni, comunica all’Ente in forma scritta, la correttezza e completezza della RFP e la possibilità di aderire o meno alla convenzione in relazione alla capienza del massimale (fatto salvo l'esito positivo del sopralluogo) e propone una data per il sopralluogo, da iniziare congiuntamente al referente dell’Ente entro 10 (dieci), salvo diversi accordi tra le parti;
  • a conclusione del sopralluogo, il Fornitore predispone ed invia all’Ente il Piano dettagliato del servizio (PDS), modificabile su richiesta dell’Ente con procedura come da articolo 5.2 del capitolato;
  • l'Ente, una volta accettato il PDS, dispone, con determina, l'affidamento diretto al fornitore in adesione alla convenzione stipulata dal Soggetto aggregatore, acquisendo un CIG derivato collegato al CIG padre acquisito dal Soggetto aggregatore per ciascun lotto (detta determina approva il PDS);
  • successivamente l'Ente emette l'Ordinativo di Fornitura ovvero il contratto biennale, controfirmato dalle parti, che regola i rapporti tra l'Ente stesso e il Fornitore, allegando obbligatoriamente il PDS ed i relativi allegati.


Documenti di interesse allegati:

 

Importo minimo degli OF: 10.000,00 euro (fatta salva la facoltà del Fornitore accettare richieste di ordinativi inferiori al suddetto minimo, in base alla capienza della convenzione)

Incentivo art. 113 del c.c.p.: in sede di emissione di OF/OAF, l’Ente dovrà corrispondere (se già dotato di regolamento per incentivo delle funzioni tecniche) /accantonare (nelle more dell’adozione del relativo regolamento) una quota pari a un quarto dell'incentivo previsto dal comma 2 del citato articolo in favore del Soggetto aggregatore.

Obblighi derivanti dalla Clausola sociale: si segnalano gli obblighi derivanti dalla Clausola sociale di cui all'art. 25 del disciplinare di gara, che qui si riporta:
“Al fine di promuovere la stabilita occupazionale, nel rispetto dei principi dell'Unione Europea, e ferma restando la necessaria armonizzazione con l'organizzazione dell'operatore economico subentrante e con le esigenze tecnico-organizzative e di manodopera dei singoli Ordinativi di Fornitura, l'aggiudicatario del contratto di appalto è tenuto ad assorbire prioritariamente nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze dell'aggiudicatario uscente, come previsto dall'art. 50 del Codice e dalle Linee Guida ANAC n. 13 del 13.2.2019, garantendo l'applicazione dei CCNL di settore, di cui all'art. 51 del D.Lgs. 15 giugno 2015, n. 81. Si specifica che, come da chiarimento fornito dal Presidente A.n.ac. in data 29 maggio 2019, ciascuna amministrazione, in sede di emissione dell’ordinativo per il singolo contratto, fornisce all’affidatario della convenzione le informazioni relative al personale utilizzato nel contratto in corso di esecuzione e, sulla base di tali dati, l’aggiudicatario presenta all’amministrazione richiedente il piano di compatibilità.”

Subappalto: L'aggiudicatario può affidare in subappalto, in misura non superiore al 40% dell’importo di ogni singolo OF/OAF l’esecuzione delle seguenti prestazioni indicate in sede di offerta: servizi di sfalcio
L'autorizzazione all'eventuale subappalto, essendo attinente alla fase esecutiva, è di competenza del singolo Ente aderente. 


Elenco degli operatori economici che hanno partecipato alla gara (400 KB)

Restano in capo agli Enti Aderenti, qualora ne ricorrano i presupposti, le modifiche in corso di esecuzione del contratto ai sensi dell'art. 106, commi 1, 2 e 12, come previsto dall'art. 5 del Disciplinare.