"Europa: sostantivo femminile" il 26 marzo un evento europeo sulla responsabilità Sociale in una prospettiva di genere

L'evento in diretta streaming con gli interventi di Merola, Schlein, Bonetti, Dalli e Sassoli


“Europa: sostantivo femminile-Responsabilità Sociale in una prospettiva di genere” è l’evento organizzato dalla Città metropolitana di Bologna, in collaborazione con la Rete Capo D e con il sostegno del Comitato Europeo delle Regioni e il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, in programma venerdì 26 marzo.

Da Bologna, in collegamento con Bruxelles e Roma, interverranno tra gli altri Virginio Merola, Elly Schlein, Elena Bonetti, Helena Dalli e David Sassoli.

Un’occasione di dialogo tra istituzioni, imprese, scuole, associazioni e aperto a tutte le persone interessate, un momento di confronto su azioni positive praticabili per le pari opportunità di genere e di scambio di buone pratiche.

Per questo sono stati coinvolti esperti ed esperte provenienti dal mondo accademico e istituzionale che faranno un quadro delle azioni e delle misure che si stanno adottando a livello europeo e nazionale per affrontare le evoluzioni e trasformazioni che interessano oggi il mondo del lavoro, specie quello femminile, che la crisi pandemica ha reso ancor più fragile e vulnerabile.

È sulla base di studi e ricerche provenienti da vari ambiti disciplinari, come quelli che saranno esposti dai relatori e dalle relatrici, che potremmo avere uno sguardo olistico sulla realtà e potere così lavorare per introdurre azioni di miglioramento laddove si presentino ancora diseguaglianze e stereotipi di genere da contrastare.

Le buone pratiche che saranno presentate, hanno come scopo poter fungere da volano per altre realtà pubbliche e private che intendano cooperare per rafforzare i sistemi e contribuire insieme ad una comune strategia di Responsabilità Sociale in una prospettiva di genere.

“Costruiamo insieme uno spazio europeo per il diritto di cittadinanza e al lavoro di tutti e di tutte - è il commento di Virginio Merola sindaco della Città metropolitana di Bologna e membro del Comitato delle Regioni – che tenga nella giusta considerazione il ruolo delle donne, che più di altri stanno pagando sulla propria pelle il costo e gli effetti della pandemia”.

“Felice di partecipare a questo incontro promosso dalla Città metropolitana di Bologna insieme al Comitato delle Regioni – dichiara Helena Dalli, Commissaria Europea all’Uguaglianza - Dobbiamo ribadire e promuovere la dimensione di genere nella responsabilità sociale del lavoro a partire dall’applicazione del principio di parità e di trasparenza salariale sia nel settore pubblico che nel privato. La ricerca dell’uguaglianza richiede un impegno collettivo e questo approccio è importante sia a livello UE che in ciascuno dei contesti nazionali e regionali”.

“Questa crisi – sottolinea il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli - ci consegna la grande opportunità di sostenere la dignità delle persone, rendere giustizia alle donne, costruire uno spazio europeo che sia punto di riferimento in un mondo in cui l’uguaglianza non trova cittadinanza. E questa Europa, come già dimostrato nella risposta alla crisi, ha valori e risorse per farlo”.

 

È un programma ricco (la modalità online garantisce comunque la partecipazione attiva di quanti si pongono domande e che non sempre trovano risposte adeguate) articolato in tre sessioni, dalle 9.30 alle 13.30, al termine di ognuna si prevede di dare spazio alle domande del pubblico.

Saluti istituzionali
Virginio Merola, Sindaco della Città metropolitana di Bologna e membro del Comitato delle Regioni
Elly Schlein, Vice Presidente della Regione Emilia-Romagna
Elena Bonetti, Ministra Pari Opportunità e Famiglia
Helena Dalli, Commissaria Europea all’Uguaglianza
David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo
Sarà Linda Laura Sabbadini Direttrice ISTAT e Presidente Women 20 a fare un quadro degli scenari.
La giornalista Maria Latella intervisterà poi Virginio Merola e Simona Robotti, Presidente Rete CAPO D su istituzioni, imprese e territorio.

Alle 12.00 la sessione dedicata a “Etimologie: le parole che cambiano” sarà affidata a Vera Gheno, Sociolinguista Università di Firenze e Giovanna Cosenza, Ordinaria di Semiotica e Teoria dei Linguaggi Università di Bologna.

Il professor Roberto Poli, Cattedra UNESCO Sistemi Anticipanti, Direttore Master in Previsione sociale dell’Università di Trento, concluderà i lavori con la sua Lectio Magistralis “Anticipare i cambiamenti: previsione strategica e Responsabilità Sociale”.

Per chi vuole partecipare è necessaria l’iscrizione qui
I non iscritti potranno seguire i lavori in livestreaming sulla pagina Facebook della Città metropolitana di Bologna e sui canali del Comitato Europeo delle Regioni.

 
 
Data di pubblicazione: 16-03-2021
Data ultimo aggiornamento: 26-03-2021
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy