LAGOLANDIA. Villeggiatura contemporanea, primo appuntamento a Castel dell'Alpi 21 e 22 luglio

Quattro laghi per tre fine settimana. Torna il divertimento al naturale sui Laghi di Bologna

 

Quattro laghi per tre fine settimana d’estate: la quinta edizione di “Lagolandia – Villeggiatura Contemporanea” si apre il 21-22 luglio a Castel dell’Alpi, per proseguire nel mese di agosto sui bacini di Brasimone, Suviana e Santa Maria. Il progetto di valorizzazione territoriale dell’area dei “laghi di Bologna” si conferma tra i protagonisti del cartellone culturale estivo dell’Appennino Bolognese, con una piena partecipazione dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese, per conto dei Comuni promotori, ovvero il Comune di Camugnano, il Comune di Castiglione dei Pepoli, il Comune di San Benedetto Val di Sambro e il Comune di Castel di Casio.

Natura e cultura sono gli assi portanti dei tre fine-settimana che, oltre a luglio, si svolgeranno rispettivamente il 4/5 agosto sui Bacini di Brasimone e Suviana e il 18/19 agosto sul Bacino di Santa Maria (Castiglione dei Pepoli).

La memoria della villeggiatura nelle storiche “stazioni climatiche” a pochi chilometri da Bologna incontra la necessità di rileggere con occhi nuovi e in chiave contemporanea il nostro territorio. Per questo il fulcro restano i “sentieri culturali”, esplorazioni tematiche condotte da guide d’eccezione, che interpretano i cammini secondo la propria sensibilità: ingegneri, scrittori, musicisti, attori e autori arrivano sull’Appennino bolognese per condividere le proprie esperienze e raccontare in modo inedito il nostro paesaggio. Per adulti e per bambini, per camminatori esperti o semplici amanti dell’aria aperta, gli itinerari sono per tutti i gusti. A bordo lago, concerti, laboratori per grandi e piccini, incontri e tanto relax tra ombrelloni vintage e esperienze gastronomiche.

L’iniziativa riconferma una compagine solida ed eterogenea, che dimostra l’utilità di una collaborazione pubblico/privato per il rilancio dei territori. Insieme alle già citate Amministrazioni Pubbliche, si riconfermano le collaborazioni con il Centro di ricerche ENEA Brasimone, Enel Green Power, Bologna Welcome, nonché il supporto di Confcommercio Ascom – Città Metropolitana di Bologna, Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale e BCC Felsinea, capitanati da Articolture/Bottega Bologna, casa di produzione culturale del capoluogo, in collaborazione con Officina15, giovane realtà associativa castiglionese che si è distinta per le attività culturali e di ricerca promosse in Appennino.

 

La cura e la curiosità degli interventi, tra approfondimento delle tradizioni locali e respiro internazionale, portano con leggerezza una lettura critica del territorio, complice un paesaggio di inaspettata bellezza, eccellenze ignote ai più e una socialità genuina. 

 

Le collaborazioni con preminenti artisti e autori locali – lo scrittore Wu Ming 2, l’attore Matteo Belli, la coreografa di Compagnia Valdoca Lucia Palladino, i musicisti Germano Bonaveri e Angelo Adamo, lo storico Vito Paticchia, l’illustratrice Marina Girardi –, insieme ad esperti ambientali, come il faunista Sandro Nicoloso, scienziati e tecnici dei centri di ricerca del territorio (Enea, Enel), si incontrano con ospiti di fuori Regione: il geografo ed esploratore Franco Michieli in arrivo da Bergamo, il geopoeta viandante Luigi Nacci dal Friuli, l’ingegnere Maurizio de Lucia, professore ordinario a Firenze ed esperto di energie rinnovabili, Andrea Bianchi, promotore della “camminata scalza”, che dal Trentino scende in Appennino per raccontare i segreti di una tecnica tra filosofia e biomeccanica; sempre dal Trentino raggiungerà l’Appennino il sociologo Flaviano Zandonai, per camminare dialogando su beni comuni, territorio e comunità insieme ai soci della Coop. Foiatonda, realtà emergente della montagna bolognese di stanza a Madonna dei Fornelli.

 

Non manca poi lo spazio per la musica, con nomi scelti con un senso preciso rispetto ai contesti dove si troveranno a suonare: dai Bevano Est a Castel dell’Alpi, formazione romagnola che mescola tradizione popolare e sonorità originali, alla Pneumatica Emiliano-Romagnola a Suviana, libera scorribanda fra i suoni, le danze e gli strumenti musicali della regione da cui prende a prestito il nome, per poi chiudere a Castiglione dei Pepoli, sabato 18 agosto, con l’incursione in Appennino del cantautore siciliano Cesare Basile, impegnato nel tour di presentazione del suo ultimo, acclamato, album “U fujutu su nesci chi fa?”.

 

Tra le partnership iniziate nelle edizioni precedenti e che proseguono nel 2018, si segnala quella con Coop. Madreselva, team di guide ambientali escursionistiche che da anni opera sul territorio appenninico nella progettazione e realizzazione di attività educative rivolte ai bambini e ragazzi; con Tecnoscienza, società bolognese che si occupa di comunicazione della scienza; Hydrosynergy, cooperativa nata come spin-off dell’Università di Bologna, che collabora con Enti pubblici e privati su progetti e programmi di formazione e divulgazione scientifica; con l’associazione U.S.C.A. di Castel dell’Alpi, che da anni anima l’omonimo lago, e con il Circolo ARCI Vallese.

 

A livello logistico, Lagolandia invita i partecipanti a condividere l’intero fine-settimana, usufruendo delle convenzioni con i ristoratori e gli albergatori locali.

 

Per informazioni e iscrizioni (obbligatorie): telefono  345.4180386 / 335.7744132

 
 
 
Data di pubblicazione: 10-07-2018
Data ultimo aggiornamento: 20-07-2018
 

A cura di Ufficio stampa