Da ottobre l'apertura dei primi tratti della Ciclovia del Sole sull'ex ferrovia Bologna-Verona

Partita intanto l'attività di promozione della ciclabile che ci connetterà all'Europa

Ponte della Ciclovia del Sole
 

I lavori per la realizzazione della Ciclovia del Sole (tra Mirandola e Osteria Nuova) sull’ex tracciato ferroviario della Bologna-Verona verranno conclusi entro la fine dell’anno. Nel frattempo verranno aperti, a uso della mobilità ciclabile locale, singoli tronchi a partire da quello Crevalcore-San Felice sul Panaro.

“Pur avendo la consegna del cantiere fissata contrattualmente al 16 dicembre – spiega il consigliere delegato alla Mobilità Sostenibile Marco Monesi - speravamo di anticipare l’apertura totale della Ciclovia ad ottobre, anche per sfruttare già quest’anno un periodo climatico favorevole all’utilizzo della bicicletta. Il blocco dovuto al lockdown ha causato tuttavia un leggero ritardo per cui abbiamo deciso che apriremo i singoli tronchi da qui a fine anno, man mano che verranno consegnati, vista anche la situazione della mobilità legata al Covid, ma la Ciclovia nel suo complesso aprirà entro l’anno. Stiamo quindi per portare a termine un altro tassello di questo importante percorso cicloturistico e una parte rilevante della Bicipolitana: la Linea 2 Crevalcore-Bologna.”

Con la conclusione di questo cantiere (che vede la Città metropolitana di Bologna soggetto attuatore/stazione appaltante per la progettazione, espletamento della gara d’appalto nonché realizzazione e direzione lavori dell’opera) verrà infatti aperto uno dei principali tratti mancanti della parte italiana della Ciclovia del Sole: quello dal confine tra Emilia-Romagna e Lombardia fino alle porte della città di Bologna. In questo modo la parte italiana della Ciclabile europea Eurovelo7 sarà di fatto percorribile da Bolzano a Bologna mentre sono già finanziate e in parte realizzate alcune parti del tracciato Bologna-Firenze.

Per farsi trovare pronti con questo importante appuntamento che nei prossimi mesi metterà il nostro territorio al centro del cicloturismo europeo è intanto già partita l’attività di promozione. Nei giorni scorsi la Destinazione Turistica e Bologna Welcome hanno partecipato a Rimini a Italian Bike Festival mentre nei prossimi mesi la Ciclovia del Sole verrà presentata agli operatori in altre Fiere di Settore tra cui Londra (WTM 2-4 novembre 2020) e Parigi (18-21 marzo 2021 Salon Destination Nature).

"La Ciclovia del Sole è una grande opportunità per il territorio - sottolinea Matteo Lepore, presidente della Destinazione turistica della Città metropolitana – e per questo la Destinazione turistica Bologna & Modena sta già lavorando per valorizzare al massimo le sue potenzialità turistiche, in sinergia con l'importante lavoro del settore Mobilità e del settore Comunicazione della Città metropolitana. Si tratta di un progetto strategico per la nostra Destinazione: un brand di enorme appeal potenziale calato in un contesto ambientale e storico di eccellenza. Per Bologna sarà una porta verso l'Europa, un itinerario che ci mette in collegamento diretto con un nuovo interessante segmento di turisti internazionali. Per alcuni Bologna è già nota, per altri deve diventare un luogo che merita una sosta di uno o più giorni lungo il percorso. Non puntiamo solo su Bologna, che comunque avrà un ruolo cruciale anche come nodo per i trasporti. Puntiamo a valorizzare anche la pianura bolognese, con i suoi piccoli tesori di storia, natura e tradizione, e presto anche l'Appennino.

I principali target a cui ci rivolgiamo sono i cicloamatori: chi pratica il ciclismo a livello amatoriale o anche solo per fare attività all’aria aperta, ma anche i cicloescursionisti: interessati a inserire le escursioni sulle due ruote tra le attività da fare in vacanza, e i cicloturisti itineranti: chi percorre lunghe tratte di ciclopiste, in diversi giorni, soggiornando in luoghi sempre differenti.

Per tutti loro il punto di riferimento sarà l'infopoint eXtraBO, spazio promozionale e snodo fisico in quanto hub cittadino, punto di arrivo e partenza della Ciclovia del Sole a Bologna. Già da alcuni anni la Destinazione ha messo le Ciclovie e i Cammini al centro della promozione per valorizzare le potenzialità dell'intera area metropolitana, in particolare vista la grande richiesta di vacanze all'aria aperta, in un'ottica di sostenibilità, turismo lento e, quest'anno più che mai, di sicurezza."

I numeri della Ciclovia del Sole sull’ex tracciato ferroviario Bologna-Verona

  • inizio lavori: primavera 2019
  • costo: 5 milioni di euro
  • lunghezza complessiva: 46 km (32 km verranno realizzati sulla ex ferrovia Bologna-Verona,14 km già usufruibili, saranno riqualificati)
  • 8 comuni attraversati: Anzola dell’Emilia, Camposanto, Crevalcore, Mirandola, Sala Bolognese, San Felice sul Panaro, San Giovanni in Persiceto e Sant’Agata Bolognese (oltre 100.000 abitanti).

Il progetto è diviso in 5 tratti funzionali:

  • Osteria Nuova-San Giovanni in Persiceto
  • San Giovanni in Persiceto-Crevalcore
  • Crevalcore-San Felice sul Panaro
  • San Felice sul Panaro-Mirandola
  • Mirandola-confine con la Regione Lombardia (fine tracciato).

Link: Ciclovia del Sole

 
 
Data di pubblicazione: 17-09-2020
Data ultimo aggiornamento: 23-09-2020
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy