"Luigi Bernardi. L'impronta del Gaijin": a Bologna, Ozzano e San Lazzaro

Una rassegna di eventi culturali dedicati a una figura storica del fumetto italiano, che è stato saggista, scrittore e drammaturgo

dettaglio della locandina
 

Nato a Ozzano dell'Emilia 70 anni fa, Luigi Bernardi (11 Gennaio 1953 - Bologna 16 Ottobre 2013) è stato saggista, critico, scrittore, drammaturgo, traduttore e figura storica del fumetto italiano.
Per ricordarlo, in occasione del settantesimo compleanno e del decimo anniversario della sua scomparsa, il 14 gennaio sarà inaugurato il progetto “Luigi Bernardi. L’impronta del Gaijin”, una rassegna di eventi culturali che si svolgeranno in diversi Comuni della città metropolitana di Bologna nel corso di quest'anno.
Il fil rouge della carriera di Bernardi è stato quello di anticipare tendenze di grande successo, arrivando però troppo presto e non cogliendone l’iniziale successo commerciale e, ancora più importante, non avendone il meritato riconoscimento storico.
Per questa ragione, l’Associazione Culturale “Luigi Bernardi” ha deciso di organizzare una rassegna di eventi, un progetto che ha l’ambizione non solo di mantenere vivo il ricordo dell’operato di Luigi Bernardi, ma soprattutto di consolidare la figura storica nell’ambiente culturale bolognese e nazionale. Il nome del progetto è una citazione dell’alter ego di Bernardi, il Gaijin da lui utilizzato per intitolare varie rubriche e opere, che si rifà alla definizione del termine giapponese, in quanto Bernardi si è spesso considerato uno straniero negli ambienti in cui ha operato, per un certo ostracismo subito a causa della sua intransigenza di pensiero e opera.

Bernardi ha diretto importanti riviste come Orient Express, Mangazine, Nova Express e ha contribuito in maniera cruciale allo sviluppo di settori culturali come il fumetto e la letteratura di genere. Nel 1989 ha fondato Granata Press, casa editrice bolognese che ha per prima pubblicato in maniera ufficiale il fumetto giapponese in Italia, portando in edicola personaggi già conosciuti dall’animazione televisiva come Mazinga Z, Ken il Guerriero e i Cavalieri dello Zodiaco; in contemporanea, Granata Press ha lanciato nell’ambito della narrativa di genere noir autori come Carlo Lucarelli, Marcello Fois e Peppe Ferrandino, e proposto per la prima volta in Italia maestri indiscussi del polar francese come Léo Malet e Jean-Patrick Manchette. Un ulteriore esempio è stata nei primi anni 2000 l’ideazione e direzione, insieme a Carlo Lucarelli, della collana Stile Libero Noir per la casa editrice Einaudi, che ha proseguito la presentazione al pubblico italiano dei grandi autori francesi di polar, e lanciato ulteriori talenti italiani come Giampaolo Simi.

Il primo evento in programma si terrà sabato 14 gennaio alle 10 al Centro Civico Vason di Ponte Rizzoli, a Ozzano dell’Emilia. L’appuntamento, coordinato e condotto dallo scrittore Matteo Bortolotti, sarà un momento di testimonianza e riflessione sulla carriera di Bernardi come editore, talent scout e autore nell’ambito della letteratura di genere noir, con delle finestre di anticipazione degli altri eventi organizzati durante l’anno. L’evento vedrà la partecipazione, dal vivo e con contributi video, di scrittori noir come Loriano Macchiavelli, Carlo Lucarelli, Giancarlo De Cataldo, Marcello Fois, Piergiorgio Di Cara, Patrick Fogli, Giampaolo Simi, Franco Foschi, Marco Girella e tanti altri. L’organizzazione dell’evento sarà svolta in collaborazione con il Comune di Ozzano dell’Emilia.

Per informazioni: associazione.luigibernardi@gmail.com
Sito web: www.luigibernardi.com

 
 
Data di pubblicazione: 11-01-2023
Data ultimo aggiornamento: 11-01-2023
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy