Affitto a canoni concordati: in casi particolari il canone potrà essere al di sotto del minimo previsto dall'accordo del 2017

L'integrazione firmata dai sindacati di inquilini e proprietari. Lelli: "Un'azione per far fronte all'emergenza"

Panoramica di Bologna
 

Nei giorni scorsi le organizzazioni sindacali provinciali degli inquilini (Sunia, Sicet, Uniat, Conia, Feder-Casa) e dei proprietari (Asppi, Uppi, Confabitare, Aipi-Assoproprietari, Appc, Unioncasa, Ape-Confedilizia, Fond-Ceur, Coop Nuovo Mondo) hanno sottoscritto l'integrazione all'accordo territoriale dei canoni concordati per il territorio metropolitano di Bologna. L'integrazione prevede la possibilità, in caso di rinegoziazione dei canoni di locazione e in particolari condizioni di natura oggettiva e/o straordinaria, di poter stabilire il nuovo canone anche al di sotto del minimo previsto nell'accordo del 2017.
“Questo accordo - ha dichiarato Luca Lelli, consigliere metropolitano delegato alle politiche per la Casa - si inserisce nel quadro di azioni che stiamo cercando di mettere tempestivamente in campo per far fronte all’emergenza. Ringrazio le associazioni di categoria dei proprietari e degli inquilini e i sindacati il cui supporto è fondamentale in questa fase. La prossima settimana faremo un nuovo incontro per esaminare insieme alcune proposte che sono recentemente giunte dai sindacati.”
L'accordo integrativo è pubblicato sull'Albo pretorio della Città metropolitana dal 20/04/2020 al 04/05/2020.

La documentazione è scaricabile dal portale della Città metropolitana di Bologna: "Atti di altri enti: avvisi diversi"

 
 
Data di pubblicazione: 24-04-2020
Data ultimo aggiornamento: 28-04-2020
 

A cura di Ufficio stampa

 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy