Comunicato stampa

Evangelisti: “Montanara: autovelox mai entrati in azione, investimento inutile. Possibile danno erariale?”


 

“Gli autovelox fissi lungo la Montanara non sono mai entrati in funzione poiché non era possibile garantirne la funzionalità continuativa mentre i prevelox (i cosiddetti box arancioni) non hanno mai elevato sanzioni. Qual è allora l’idea di messa in sicurezza della Sp 610 Montanara che ha la Città metropolitana? A scoprirlo, attraverso una interrogazione, Marta Evangelisti, consigliera metropolitana di Uniti per l’Alternativa e Brigida Miranda, consigliera di Borgo Tossignano che aveva sollecitato l’atto ispettivo.

“Autovelox e prevelox erano stati installati a seguito dell’aumento della incidentalità sulla Montanara – ricorda Miranda -. Una scelta discutibile o meno, sappiamo che c’è stato parecchio dibattito. Ma il tema è che se si fa un investimento, o lo si rende operativo o siamo di nuovo al punto di partenza. A questo punto occorre chiedersi quali strumenti ulteriori intenda mettere in campo la Città metropolitana per rendere sicura la Sp 610. Resto dell’idea che controlli più frequenti della municipale e forze dell’ordine siano l’unica soluzione”.

“Visto che sono stati effettuati degli investimenti e quindi dispendio di pubbliche risorse – prosegue Evangelisti -, mi chiedo se non si possa parlare addirittura di danno erariale. Che tipo di valutazioni sono state effettuate prima di installare gli autovelox? Non era possibile prevedere in partenza la difficoltà nel garantirne il funzionamento? Presenterò l’ennesima interrogazione, perché occorre conoscere l’entità dell’investimento e le motivazioni di tutti questi errori”.

ATTRAVERSAMENTO PEDONALE A RIVIERA. L’atto ispettivo presentato dalla consigliera Evangelisti verteva anche sulla necessità di realizzare un attraversamento pedonale a Riviera, piccolo nucleo abitato all’ingresso di Borgo Tossignano. “La risposta della Città metropolitana l’ho trovata alquanto imprecisa – afferma Miranda -. Si afferma che esistono da tempo contatti con l'amministrazione comunale di Borgo Tossignano per individuare il punto esatto per il posizionamento dell’attraversamento. E quindi? Quando saranno realizzate le strisce pedonali e installati i dispositivi di sicurezza? A noi servono tempistiche certe, non dichiarazioni di intenti”.

Lo dichiara:
Marta Evangelisti Gruppo Uniti per l’Alternativa della Città metropolitana di Bologna


Data ultimo aggiornamento: 23-10-2020