Comunicato stampa

Stalli dedicati e parcheggi auto gratuiti per donne in gravidanza e neogenitori. La proposta nell'odg approvato dal Consiglio metropolitano


 
 

Nella seduta di ieri pomeriggio il Consiglio metropolitano ha approvato un ordine del giorno che invita i Sindaci dell'area metropolitana ad adottare anche nei loro Comuni (seguendo l'esempio di Casalecchio di Reno) i necessari provvedimenti che permettano alle donne in stato di gravidanza e a tutti i genitori residenti con prole neonatale “in possesso della patente di guida di categoria B o superiore ed in corso di validità, con disponibilità di autoveicolo proprio o concesso in uso, la possibilità di ottenere un contrassegno identificativo temporaneo che consenta al veicolo da loro condotto, l'esenzione dal pagamento del parcheggio e la deroga all'esposizione dell'ora di arrivo (disco orario) nelle aree a sosta regolamentata a tempo di tutte le superfici destinate a parcheggio”.

L'ordine del giorno è stato presentato dal consigliere Paolo Rainone del Movimento 5 Stelle, in aula è stata accolta la proposta di emendamento di Raffaele Persiano del Pd che invita inoltre le amministrazioni comunali “ad istituire stalli dedicati in prossimità di luoghi di pubblica utilità (poste, uffici comunali, ospedali, case della salute...).

Il documento emendato è stato approvato con 13 voti favorevoli (Pd, Movimento 5 Stelle e Rete Civica) e 2 astenuti (Uniti per l'Alternativa).

Di seguito il testo completo dell'odg.

CONTRASSEGNOIDENTIFICATIVO TEMPORANEO PER I GENITORI RESIDENTI NEICOMUNI DELLA CITTA’ METROPOLITANA DI BOLOGNA IN STATO DI GRAVIDANZA O CON PROLE NEONATALE

PREMESSO

✓ che per alcune categorie di automobilisti, in particolare per le donne in stato di gravidanza o con prole neonatale, la prolungata ricerca di un parcheggio e le attività connesse alle manovre di posteggio, soprattutto nel periodo terminale della gravidanza o nei primi mesi di vita del nascituro possono rappresentare un serio problema;

VALUTATO
✓ che deve essere compito delle amministrazioni locali porre in essere interventi di miglioramento della qualità della vita dei cittadini;

VISTA
✓ l’esperienza di alcuni Comuni che hanno istituito delle facilitazioni per le donne in stato di gravidanza o con prole di età inferiore ad un anno, ed in particolare del Comune di Casalecchio di Reno, che rilascia degli appositi tagliandidenominati C.I.T. -Contrassegno Identificativo Temporaneo -che consentono al veicolo condotto dachi esercita la potestà genitoriale su bambino già nato e, limitatamente alla madre, fin dal 3° mese di gravidanza,la possibilità di sosta in esenzione al pagamento del parcheggio e deroga alla sosta regolamentata a tempo, su tutti i parcheggi del Comune;
✓ la deliberazione di Giunta Comunale n. 410 del 10/12/2009 approvata dal Consiglio Comunale di Rimini;

SI INVITANO I SINDACI DELLA CITTA ̀METROPOLITANA
• Ad adottare anche nei loro comuni di competenza i necessari provvedimenti che permettano a tutti i genitori residenti, in stato di gravidanza o con prole neonatale, in possesso della patente di guida di cat. B o superiore ed in corso di validità, con disponibilità di autoveicolo proprio o concesso in uso, la possibilità di ottenere un Contrassegno Identificativo Temporaneo che consenta al veicolo da loro condotto, l’esenzione dal pagamento del parcheggio e la deroga all’esposizione dell’ora d’arrivo (disco orario) nelle aree a sosta regolamentata a tempo di tutte le superfici destinate a parcheggio;
• Ad istituire stalli dedicati in prossimità di luoghi di pubblica utilità (es. uffici comunali, poste, ospedali, case della salute, ecc.)

 

 

 
 
 
A cura di:
Ufficio stampa
 
 

Data ultimo aggiornamento: 17-11-2017