Comunicato stampa

Dichiarazione del consigliere metropolitano delegato al Bilancio Giampiero Veronesi in merito al suo intervento di ieri in Consiglio: "Completamente stravolto il significato delle mie parole"


 
 

In merito a quanto emerso sulla stampa rispetto all’intervento nella seduta del Consiglio metropolitano di ieri pomeriggio in occasione della presentazione del Bilancio di previsione, il consigliere delegato Giampiero Veronesi sottolinea che il significato delle sue parole è stato completamente stravolto e dichiara quanto segue:


“Quando mi sono riferito alla favola dei 100 giorni, intendevo parlare dell’articolo e delle dichiarazioni di Azione, per voce del suo segretario, riferite al fatto che Matteo Lepore e la nuova Giunta comunale non avrebbero appunto fatto sostanzialmente nulla nei primi 100 giorni.
E la motivazione data da Azione risiederebbe nel fatto che la gran parte delle cose sarebbero iniziate prima dell’insediamento del sindaco Lepore e della sua Giunta.
Azione ha poi inoltre dimenticato, come ho precisato, la Città metropolitana di Bologna ed il suo lavoro”.


"Incontrovertibile anche il senso della mia chiusura" prosegue Veronesi: “questo fatto dei 100 giorni deve essere utilizzato con raziocinio e cognizione di causa. Si può usare solo quando c’è una netta frattura politica o una disfatta. Ho espressamente citato l’etimo del termine “100 giorni” che individua appunto il periodo storico che va dal rientro di Napoleone a Parigi dopo l’esilio, alla restaurazione dei Borboni, dopo la sconfitta di Waterloo, ma qui non c’è stata nessuna Waterloo. Anzi, siamo passati dall’ex sindaco Virginio Merola, che ha fatto un lavoro valorizzante, al sindaco Lepore che finora ha fatto un lavoro importante”.


“Ho poi citato il bilancio metropolitano – conclude - proprio per dire che quello è un classico esempio di lavoro politico iniziato ante nuovo mandato ma che, nonostante questo, noi possiamo e dobbiamo rivendicare con orgoglio perché abbiamo fatto in queste settimane un grande lavoro.


Come si può interpretare come contro l’amministrazione Lepore il mio intervento avendo dichiarato, come Italia Viva, che esprimo un giudizio grandemente positivo su Matteo Lepore e sul Comune di Bologna compreso? Ed avere aggiunto che siamo saldamente in coalizione con il PD in Città metropolitana?
Il senso delle mie parole pare chiarissimo, e molti colleghi di Consiglio, infatti, mi hanno scritto in questa direzione.
Ribadisco che mi spiace molto per questa strumentalizzazione davvero ingiusta e sgradevole: chi era presente in aula, tra cui il Sindaco, credo abbia capito molto bene il senso delle mie parole”.

 
 
 
A cura di:
Ufficio stampa
 
 

Data ultimo aggiornamento: 27-01-2022