Torna #WikiLovesMonuments, il concorso fotografico che fa scoprire le ricchezze del territorio

Numerosi i Comuni nel bolognese che partecipano all'iniziativa

Imola -Teatro Ebe Stignani_Foto BARONE
 

Venerdì 1 settembre riparte il concorso fotografico #WikiLovesMonuments, giunto alla sesta edizione, dedicato alla valorizzazione delle risorse culturali e turistiche locali. Il concorso è aperto a tutti i cittadini, invitati a documentare la propria eredità culturale. Il soggetto da fotografare sono i monumenti, gli edifici storici, le sculture, i siti archeologici selezionati dagli Enti proprietari, tutti con un valore archeologico, storico artistico, scientifico. Sul sito wikilovesmonuments è pubblicato l'elenco dei monumenti partecipanti e gli Enti che aderiscono all'edizione 2017.

L'obiettivo dell'iniziativa è far conoscere a un pubblico sempre più vasto le risorse culturali e turistiche del territorio e aumentare la consapevolezza della necessità di tutela dei monumenti, preservandone la memoria.

Sono diversi i Comuni dell'area metropolitana che aderiscono all'inizitiva, che si concluderà il prossimo 30 settembre. Cittadini, turisti, istituzioni sono invitati a scattare e condividere con licenza libera le proprie fotografie su Wikimedia Commons, il grande database multimediale di Wikipedia.

Fra i Comuni metropolitani che partecipano (la lista  è in continuo di aggiornamento) vi sono: Anzola dell'Emilia, Bentivoglio, Bologna, Budrio, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Castel San Pietro Terme, Castello d'Argile, Crevalcore, Dozza, Grizzana Morandi, Imola, Minerbio, Molinella, Ozzano dell'Emilia, Pieve di Cento, Sala Bolognese, San Lazzaro di Savena, San Pietro in Casale e Zola Predosa.

 

#WikiLovesMonumentscome partecipare al concorso fotografico

 
 

A cura di Ufficio stampa

Data ultimo aggiornamento: 30-08-2017