Lagolandia: villeggiatura contemporanea. Progetto di valorizzazione dell’area dei “laghi di Bologna”

Quattro laghi per tre fine settimana d’estate: incontri, laboratori, escursioni, arte, cinema e musica sulle rive dei laghi dell'Appennino bolognese

logo Lagolandia
 

Quattro laghi per tre fine settimana d’estate: la quarta edizione di “Lagolandia – Villeggiatura Contemporanea” si è aperta il 24-25 giugno a Castel dell’Alpi, con una grande novità. Il progetto di valorizzazione territoriale dell’area dei “laghi di Bologna” si amplia all’intera Val di Setta, con una piena partecipazione dell’Unione Appennino Bolognese tra i partner istituzionali e con essa il Comune di San Benedetto Val di Sambro, che si unisce al capofila Comune di Camugnano, al Comune di Castiglione dei Pepoli e Castel di Casio.

Natura, cultura ed energia sono i tre assi portanti dei fine-settimana sui Laghi di Bologna che, oltre a giugno, si svolgeranno il 15/16 luglio sui Bacini di Brasimone e Suviana e il 19/20 agosto sul Bacino di Santa Maria.

La memoria della villeggiatura nelle storiche “stazioni climatiche” a pochi chilometri da Bologna incontra la necessità di rileggere con occhi nuovi e in chiave contemporanea il nostro territorio. Per questo il fulcro restano i “sentieri culturali”, esplorazioni tematiche condotte da guide d’eccezione, che interpretano i cammini secondo la propria sensibilità: ingegneri, scrittori, musicisti, attori e autori arrivano sull’Appennino bolognese per condividere le proprie esperienze e raccontare in modo inedito il nostro paesaggio. Per adulti e per bambini, per camminatori esperti o semplici amanti dell’aria aperta, gli itinerari sono per tutti i gusti. A bordo-lago, concerti, laboratori, incontri, mostre e tanto relax tra ombrelloni vintage e esperienze gastronomiche. Nuova, infatti, anche la collaborazione con La Strada dei Vini e dei Sapori, che insieme ai produttori e alle associazioni locali, ogni fine-settimana promuove una filiera agro-alimentare differente. Si parte a Castel dell’Alpi con le carni, d’allevamento e di selvaggina del territorio, per passare ai latticini al Brasimone e ai cereali a Santa Maria, dove lo zuccherino montanaro fa da padrone.

Le collaborazioni con preminenti artisti locali – Archivio Zeta e Teatro delle Ariette per il teatro, Spazio Labò per la fotografia, Massimo Vitali per gli scrittori e i camminatori musicisti Carlo Maver e Angelo Adamo –, insieme a ingegneri, tecnici e scienziati dei centri di ricerca del territorio (Enea, Bonifica Renana), si incontrano quest’anno con ospiti di fuori Regione: dalla Repubblica Nomade di Antonio Moresco, a Beppe Sebaste, scrittore e storico traduttore del narratore di viaggio Nicolas Bouvier. Poi ancora Andrea Bianchi, promotore della “camminata scalza”, che dal Trentino scende in Appennino per raccontare i segreti di una tecnica tra filosofia e biomeccanica, Andrea Vismara di ritorno dai suoi cammini francigeni, il geopoeta Luigi Nacci dal Friuli.

Non manca poi lo spazio per la musica, con nomi scelti con un senso preciso rispetto ai contesti – insoliti – dove si troveranno a suonare: dagli Extraliscio – la formazione di Mirco Mariani, già polistrumentista per Vinicio Capossela, che spopola unendo i ritmi della tradizione emiliana a una concezione contemporanea del ballo liscio –, a un suggestivo duo Gianluca Petrella/Gabrio Baldacci al tramonto, sullo sfondo del Centro di ricerca nucleare di ENEA al Brasimone, per chiudere con un intramontabile Jimmy Villotti, in trio con Francesco Angiuli e Fabio Grandi.

Sabato Castel dell'Alpi mostrerà ad abitanti e villeggianti il laghetto in tutta la sua bellezza e funzionalità grazie agli interventidi pulitura del fondale e sistemazione degli arenili eseguiti dalla Bonifica Renana.
A livello logistico, Lagolandia invita i partecipanti a condividere l’intero fine-settimana, usufruendo delle convenzioni con i ristoratori e gli albergatori locali, nonché l’uso del treno per raggiungere i Laghi, grazie al servizio di navetta gratuita che – su prenotazione – li collega da e verso la stazione di San Benedetto Val di Sambro/Castiglione dei Pepoli. L’alternativa è arrivare in auto, che con la nuova variante di Valico “Direttissima” o la “Panoramica”, porta i cittadini bolognesi sui Laghi in 45 minuti.

Per informazioni e iscrizioni (obbligatorie): telefono 051.18899687 / 345.4180386

www.lagolandia.it | facebook.com/Lagolandia | informazioni@lagolandia.it

 

 
 

A cura di Ufficio stampa

Data ultimo aggiornamento: 12-07-2017