“Futuri Maestri”, nove sere di spettacolo, una mostra, cinque eventi speciali

Foto: Luciano Paselli
Foto: Luciano Paselli

Mille i ragazzi coinvolti fra i 3 e i 18 anni

Amore, guerra, lavoro, crisi, migrazione. Ecco le parole da cui è partito il progetto “Futuri Maestri” che nasce dalla domanda su come il teatro possa diventare il luogo dell’incontro, dell’ascolto, della conoscenza reciproca non solo tra spettatori e artisti, ma più universalmente tra persone, tra membri della stessa comunità, tra cittadini e cittadine.

La Compagnia Teatro dell’Argine lancia una sfida coraggiosa a sé e al proprio pubblico: individuare, anche attraverso un percorso artistico senza precedenti che spazia dal teatro alla fotografia, dall’arte figurativa alla didattica, i futuri maestri. Coloro che oggi possono agire e far emergere le proprie idee e che potranno essere fonte di ispirazione per le nuove generazioni, coloro che, attingendo ora dal sapere di altri, sapranno trasmettere, oggi e domani, valori e contenuti “contemporanei” e universali.

In programma prevede 5 eventi speciali, 1 mostra, 9 sere di spettacolo, 9 maestri del nostro tempo e 1000 ragazzi coinvolti.

Gli eventi speciali
Tra marzo e maggio del 2017 al MAMbo – Museo D’Arte Moderna di Bologna, la Mediateca di San Lazzaro, il Teatro Arena del Sole, il Teatro Comunale di Bologna, l’Unipol Auditorium di Bologna e altre istituzioni culturali del territorio: conferenze-spettacolo, incontri con gli artisti, campeggi letterari, assaggi e scorpacciate di temi, visioni e grandi nomi.
A inaugurare queste serate sarà il 26 marzo Silvia Spadoni, storica curatrice del Dipartimento educativo MAMbo a cui seguirà domenica 2 aprile l’incontro con Michela Murgia. Gli altri eventi speciali avranno per protagonisti Roberto Saviano, Daniel Pennac e Nicola Sani.

La mostra: il Teatro Arena del Sole dal 2 maggio 2017 fino all’11 giugno sarà la cornice della Mostra, "Presente e Futuro: parole, immagini, visioni d’artista su Amore, Guerra, Lavoro, Crisi, Migrazione", ideata e costruita ad hoc per Futuri Maestri. Il Teatro dell’Argine ha infatti invitato artisti delle più diverse forme d’arte a confrontarsi ed esprimersi sulle cinque parole chiave del progetto attraverso i loro linguaggi. Ad oggi hanno risposto all’invito Uyiagha Uyosa Aghahowa (scultore e pittore), Paolo Agrati (poeta), Anarkikka (illustrautrice), Filippo Balestra (poeta), Ottavio Celestino (fotografo), Eloisa d'Orsi (fotografa), Francesca Gironi (poetessa), Stefano Liberti (giornalista), Paolo Martino (reporter e documentarista), Takoua Ben Mohamed (graphic journalist), Alfonso Maria Petrosino (poeta) Alessandra Racca (poetessa), Sergio Riccardi (fumettista e illustratore), Loris Savino (fotografo), Massimo Sciacca (fotografo).

L’anima del progetto è lo spettacolo "Futuri Maestri" (Arena del Sole, 3-11 giugno 2017), unico nel suo genere, scritto e interpretato da 1000 giovani attori guidati nel loro percorso teatrale da 15 artisti del Teatro dell’Argine e coadiuvati dall’intervento di 9 maestri di oggi: 9 interpreti del nostro tempo che, attraverso la propria testimonianza, forniranno ai giovani “maestri in erba” chiavi interpretative, spunti di riflessione e modelli positivi a cui ispirarsi, ma da reinterpretare. Il Teatro Arena del Sole sarà trasformato in un grande parlamento al cui interno si muoveranno gli attori e le attrici del Teatro dell’Argine insieme ai Futuri Maestri: 1000 bambini, bambine, ragazzi e ragazze dai 3 ai 18 anni.
Verranno utilizzate le parole condivise individuate grazie a un approfondito percorso laboratoriale con i giovanissimi partecipanti. Il tutto con il preciso intento di dare vita a una pratica di teatro condiviso, ispirato all’ascolto e alla partecipazione attiva. Ognuna delle nove serate vedrà sulla scena un maestro del nostro tempo: eroi del quotidiano nell’accezione più ampia del termine, uomini e donne che hanno deciso di agire per dare un contributo forte ed esemplare al presente, fra cui medici, giornalisti, scrittori e operatori sociali. Fra questi lo scrittore e sceneggiatore Francesco Piccolo, Loredana Lipperini giornalista e scrittrice, Paola Caridi giornalista esperta di Medio Oriente, Simonetta Agnello Hornby avvocatessa e scrittrice, Giuseppe La Rosa soccorritore navale della Guardia Costiera, Alessandra Morelli Delegata per dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), Ignazio De Francisci procuratore generale di Bologna, Alessandro Frigiola cardiochirurgo infantile fondatore dell’associazione Bambini cardiopatici nel mondo, Yusra Mardini nuotatrice team refugees.

 

Link: Futuri maestri

 

 
 
 

A cura di Ufficio stampa

Data ultimo aggiornamento: 28-03-2017