Comunicato stampa

Centrale Adriatica, passi in avanti oggi al Tavolo di salvaguardia in Città metropolitana. Prossimo aggiornamento fra due settimane


 
 

 

 Si è tenuto oggi, in videoconferenza, il secondo incontro del Tavolo metropolitano di Salvaguardia per Centrale Adriatica, consorzio che gestisce la logistica per i negozi a marchio Coop, principale Hub logistico di Coop del Nord Italia con circa 300 addetti tra lavoratori diretti e lavoratori indiretti in appalto. 

Nei primi giorni di settembre Centrale Adriatica  aveva annunciato  di voler attuare, da inizio ottobre,  un progetto di ristrutturazione del centro di distribuzione di Anzola dell'Emilia al fine di riqualificare e migliorare l’efficienza del sito produttivo quale polo strategico nel tempo della logistica a favore della rete di vendita di Coop, la complessa operazione determinerebbe la sospensione dell’operatività del magazzino per due anni e conseguentemente la contestuale rescissione del contratto di appalto a Kamila srl, gestore della commessa dal 2018 con i lavoratori della società in subappalto Ellepi Service Srl.

Dal primo Tavolo di salvaguardia dello scorso 9 settembre era emerso l'impegno di Centrale Adriatica a proseguire la complessa trattativa con le  organizzazioni sindacali avviando con loro un confronto sul calendario dei lavori  relativi alla riorganizzazione del magazzino. 

Le istituzioni,  in vista dell'incontro programmato per oggi 16 settembre, tramite l'Agenzia Regionale del Lavoro hanno  fornito un prezioso supporto per l'approfondimento tecnico relativo agli ammortizzatori sociali attivabili.

 

All’incontro di questa mattina, presieduto dal vice sindaco metropolitano Fausto Tinti, erano presenti il Sindaco di Anzola  Giampiero Veronesi, i funzionari della Regione Emilia Romagna e dell'Agenzia per il Lavoro della Regione Emilia-Romagna, le organizzazioni sindacali confederali e di categoria le società Ellepi Service S.r.l., Kamila S.r.l. e Legacoop Bologna. Centrale Adriatica

Dopo una lunga ed articolata discussione,  grazie alla mediazione delle Istituzioni il Tavolo di Salvaguardia metropolitano si è concluso con l'impegno di  Ellepi Service Srl, fatti i passaggi eventualmente previsti dalla governance interna aziendale, ad inviare al Ministero del Lavoro entro la giornata di domani la richiesta di Cigs ex Decreto Genova (DL n.109/2018). Le Parti inoltre hanno condiviso di attivare tavoli tecnico negoziali in sede sindacale in cui affrontare il tema delle ricollocazioni dei lavoratori e degli incentivi all'esodo; il Tavolo di salvaguardia verrà riconvocato tra due settimane per un aggiornamento su quanto emerso in sede sindacale.

 

 
 
 
A cura di:
Ufficio stampa
 
 

Data ultimo aggiornamento: 16-09-2020