Attivazione e competenza

Il Tavolo di salvaguardia viene attivato su richiesta delle parti (Organizzazioni Sindacali e/o aziende). Il Tavolo agisce in maniera coordinata con il Tavolo tecnico istituito ex L. 223/91 ed operante presso l’Agenzia Regionale per il Lavoro - ambito Bologna e Modena, nella gestione delle procedure di licenziamento collettivo e nell’attivazione degli ammortizzatori sociali previsti per legge a sostegno delle aziende in fase di riorganizzazione, crisi o chiusura.

Il Tavolo ha competenza per le unità produttive con sede nel territorio bolognese; nel caso l’impresa o l’azienda abbia sedi anche in altre province emiliano-romagnole, oppure più di 250 addetti, la competenza è del Tavolo regionale in coordinamento con il Tavolo metropolitano.

Lo staff tecnico del Tavolo metropolitano collabora strettamente con lo staff del Tavolo regionale, scambiando le informazioni sulle situazioni di crisi o riorganizzazione che coinvolgono aziende presenti sul territorio bolognese.

Città metropolitana e Regione attuano anche un proficua collaborazione nei casi di aziende di grandi dimensioni e con sedi in più Regioni che vengono trattate dall’Unità Vertenze di Crisi del Ministero dello Sviluppo Economico.