Leva per la sostenibilità: l'educazione

 

La Strategia Nazionale Sviluppo Sostenibile 2021 punta al rafforzamento dell’area dedicata ai “Vettori di sostenibilità”, quelle condizioni abilitanti per l’innesco di una trasformazione verso la sostenibilità dello sviluppo: di questi, uno, è dedicato proprio alla “cultura della sostenibilità” intesa come educazione, formazione, informazione e comunicazione. Nello specifico l’educazione si declina sia come capacità di ricomporre la frammentazione educativa, innovando i luoghi e gli attori dell'educazione sia come attivatore di una comunità educante attraverso, per esempio, lo sviluppo di partenariati educativi per lo sviluppo sostenibile. Obiettivo è rendere sempre più consapevoli le scuole e tutti coloro che le frequentano che la sostenibilità è una scelta che si deve tradurre ogni giorno in iniziative concrete, che proprio le competenze e la creatività di insegnanti e studenti possono essere promotori di questo sviluppo.

A livello locale, la Città metropolitana di Bologna sta supportando la comunità scolastica ad attivare percorsi volti a informare, educare e promuovere le tematiche rientranti nello sviluppo sostenibile, investendo sulla educazione dei docenti, degli studenti e dello staff che opera nella scuola. In particolare ha attivato due azioni specifiche:

  1. l’indizione di un concorso sui temi dello sviluppo sostenibile rivolto a tutti gli Istituti Scolastici di II Grado del territorio metropolitano.
  2. la focalizzazione dell’iniziativa già in essere dal 2014 del Festival della cultura tecnica sui temi dello sviluppo sostenibile.


Per quanto riguarda la prima azione, la prima edizione del Concorso si è svolta fra il 2018-2019 (protrattasi successivamente al 2020 a causa dell’emergenza sanitaria) e gli studenti sono stati chiamati a ideare e produrre una campagna di sensibilizzazione sullo sviluppo sostenibile. Hanno partecipato 43 classi e sono state premiate con un contributo di 1.000€ tredici idee progettuali; fra queste una Commissione, costituita ad hoc, ha scelto i 3 progetti vincitori, che hanno vinto rispettivamente 2.000€ il primo classificato (L’Arte respira - Ist. Leonardo da Vinci, Casalecchio di Reno); 1.200€ il secondo classificato (RAR-Ragazzi nell’Arte del Riciclo - Ist. Salesiano, Bologna) e 800€ il terzo classificato (Il granaio del futuro - Ist. Serpieri, Bologna). Grazie al successo di questa iniziativa, nonostante le difficoltà del periodo pandemico, la Città metropolitana a settembre 2021 ha bandito la seconda edizione: gli studenti sono invitati a raccontare la sostenibilità – nel senso ampio e articolato declinato dall’Agenda ONU 2030 – tramite un video a partire dai luoghi/dalle persone del territorio metropolitano che la praticano, la valorizzano e la promuovono, individuando uno spazio pubblico da rileggere in chiave sostenibile. Come per la prima edizione, il Concorso è rivolto alle classi III e IV e sono previsti gli stessi premi in denaro, che serviranno alle scuole partecipanti sia per realizzare i prodotti che per promuovere altre azioni legate alla sostenibilità.

Relativamente alla seconda azione, la VII edizione del Festival della cultura tecnica (autunno 2020) è stata dedicata allo “sviluppo sostenibile e resilienza”, intendendo quest’ultima come fattore chiave anche per il superamento della crisi provocata dal Covid-19; l’VIII edizione, in corso, sta sviluppando l’obiettivo 4 dei Goals ONU  “Istruzione di qualità”, provando a favorire una riflessione il più possibile partecipata sul suo ruolo fondamentale per la costruzione di una società più equa ed inclusiva. In particolare, lo scopo è mettere a sistema competenze, esperienze e capacità di innovazione del tessuto scolastico, sociale ed economico del territorio metropolitano, per interrogarsi sugli impatti – sia in termini di opportunità, sia dal punto di vista delle criticità – derivanti dalla recente accelerazione digitale resasi necessaria per garantire la continuità didattica anche in fase di distanziamento sociale.

Concorso 2021-2022
 
 
Concorso 2019-2020
 

Per l’a.s. 2019/2020, la Città metropolitana ha bandito grazie alla collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale Ufficio V, ambito territoriale di Bologna, un concorso di idee indirizzato agli Istituti Scolastici Secondari di II Grado del territorio metropolitano, volto a premiare le tre migliori campagne di sensibilizzazione della prima Agenda Metropolitana per lo Sviluppo Sostenibile, redatta fra il 2018 e il 2019.

Il Concorso per le Scuole si è rivelato perno delle azioni incentrate sull’educazione alla sostenibilità, e su tale evento è stata costruita una rete con le attività anche già consolidate nel territorio, prima fra tutte il  Festival delle Cultura Tecnica , il cui evento di chiusura (19 dicembre 20202) ha coinciso con la cerimonia di premiazione del Concorso.

Questa azione non si è ancora conclusa, perché gli Istituti scolastici partecipanti stanno continuando l’attività di divulgazione dei loro prodotti e la Città metropolitana sta portando avanti la campagna promozionale in vista della prossima edizione del Concorso per l’a.s. 2021-2022.

 

Il Concorso è stato articolato in due fasi.
Inizialmente, è stato chiesto agli Istituti di compilare una manifestazione di interesse con l’indicazione dell’idea progettuale da sviluppare: a seguito di questa prima fase (7 febbraio 2020), sono state selezione 17 Idee, per le quali sono stati erogati dalla Città metropolitana 1.000€ ciascuno.
La seconda fase ha visto le Scuole impegnarsi nella produzione delle campagne comunicative: a causa dell’emergenza sanitaria questa fase si è protratta fino al 15 dicembre 2020, per consentire loro di terminare i progetti.
Le prime tre migliori campagne comunicative sono state premiate con un contributo pari a 2.000 € al primo classificato; 1.200 € al secondo classificato e 800€ al terzo classificato.

Vai alla premiazione