Strade provinciali, al via lavori di riasfaltatura per oltre sei milioni di euro

Interessate le SP 42 "Centese", SP 86 "Lungosavena" e SP 610 "Selice - Montanara Imolese"

Immagine di strada provinciale
 

Prenderanno il via da lunedì 19 febbraio i lavori di riasfaltatura lungo le strade provinciali SP42 “Centese”, SP86 “Lungosavena” e SP610 “Selice” per un importo complessivo di 6.830.000 euro. L'investimento è finanziato in parte con risorse proprie della Città metropolitana e in parte con risorse del Ministero Infrastrutture e Trasporti (Mit). 

I lavori di manutenzione straordinaria sono eseguiti nell’ambito dell'Accordo quadro di lavori e servizi integrati per la manutenzione e riqualificazione della rete stradale di competenza della Città metropolitana, e nello specifico prevedono la riasfaltatura: 
- dal km 6+500 al km 13+500 della SP42 “Centese” nei comuni di Argelato, Castello d’Argile e Pieve di Cento;
- di tutta la SP86 “Lungosavena”, nei Comuni di Castenaso e Granarolo dell’Emilia;
- di tutta la SP 610 “Selice” di pianura, nei Comuni di Imola e Mordano. 

Per consentire l’esecuzione dei lavori verrà istituito dalle 8.30 alle 17 il senso unico alternato regolamentato da movieri, con limitazione progressiva della velocità fino a 30 km/h e divieto di sorpasso. 

“Dopo la riapertura di strade importanti come la SP325 Gardelletta – ha sottolineato il consigliere delegato Paolo Crescimbeni - e l’impegno che proseguirà incessante per ripristinare i danni dell'alluvione e nelle nuove viabilità come il nodo di Rastignano, ripartiamo anche con rilevanti investimenti nelle manutenzioni delle strade. Nel 2024 sono previsti ripristini e riasfaltature per una cifra mai eguagliata dalla città metropolitana, circa 22 milioni di euro. Viste le condizioni meteo, tra pochi giorni il via alle prime riasfaltature per ben oltre 6,8 milioni di euro. Un impegno importante ma necessario per riportare ad un buono stato tutte le strade metropolitane, dalla collina alla pianura, da est a ovest. Sono felice di condividere questo pensiero con tutti i sindaci e il consiglio metropolitano e in particolare la condivisione della necessità che siano investimenti a cui dare continuità negli anni. Sarà anche il “battesimo” e la prova iniziale del nuovo contratto quadro, da collaudare e tarare per dare risposte più veloci e di qualità alle strade provinciali che percorrono tutti i territori metropolitani.
Il prossimo passo nella viabilità oltre al dare continuità agli investimenti manutentivi deve essere necessariamente l’impegno di Città metropolitana e Regione Emilia-Romagna nella ricerca delle risorse utili alla realizzazione delle tre tangenziali, ormai storiche e previste come prioritarie dal PUMS, aumentando la sicurezza e togliendo traffico e inquinamento dai rispettivi centri abitati di aree centrali e fortemente attraversate quotidianamente da tantissimi veicoli.”

 

 
 
 
Data di pubblicazione: 15-02-2024
Data ultimo aggiornamento: 28-02-2024
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy