SereNere 2024: rassegna di letteratura, musica, cinema e poesia in Appennino

In programma tre eventi da giugno a settembre

Banner
 

Sabato 29 giugno nel borgo di Poggiolforato si apre la rassegna SereNere, organizzata dall’associazione culturale bolognese Atlante, che torna con tre eventi estivi nell’appennino bolognese. Da giugno a settembre, gli incontri che compongono il calendario, si realizzeranno in arene all’aperto e tratteranno temi tra loro legati al ricordo sia di grandi scrittori e giornalisti, come Tiziano Terzani, che il ritorno alle Terre Alte di nuove generazioni.

Dunque, si comincia sabato 29 giugno nel borgo di Poggiolforato (luogo ripreso dal regista Pupi Avati nel film “Una gita scolastica”), con un ricordo di Tiziano Terzani e del suo ruolo esercitato nel campo del giornalismo e della letteratura italiana. Commento del figlio Folco che presenterà anche una sua opere letteraria “A piedi nudi sulla terra”, intervistato da Luca Rosini (giornalista Rai- Tg1) e Stefano Cammelli (storico dei Paesi asiatici).
Lettura di alcuni testi a cura dell’attrice Carlotta Santandrea, a seguire la sezione narrativa e musicale “Il bosco magico: musica e cultura tradizionale del bolognese” a cura di Stefano Cammelli e della Compagnia di canto popolare dell’appennino.

Sabato 10 agosto, nella splendida piazzetta di Monteacuto delle Alpi, sono in programma le presentazioni dei libri del giornalista Francesco Aloe, e dello scrittore Paolo Cognetti “Le otto montagne” (vincitore del premio Strega) e “Giu’ nella valle”. Sarà l'occasione per aprire un confronto sul tema del ritorno alle Terre Alte di giovani innamorati della natura e dell’ambiente. Previsti intermezzi musicali con la Compagnia di canto popolare “I suonatori della valle del Savena” e poi la proiezione del film “Le otto montagne” tratto dal primo romanzo di Cognetti.

Sabato 28 settembre al borgo di Porchia, sotto le pendici del Corno alle Scale, presentazione di libri sulla montagna alla presenza dello scrittore Alfredo Paluselli (“Lei e la montagna”). Intermezzi musica dal vivo e confronto sui giovani in appennino e che operano nel settore della viticoltura, con proiezione del film “Un ottima annata” di Ridley Scott.

La rassegna è organizzata dall’associazione culturale bolognese Atlante in collaborazione con il Comune di Lizzano in Belvedere e il Ministero della Cultura Italiano (PNRR), l’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese, e che fa parte di Bologna Estate 2024, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Territorio Turistico Bologna-Modena.

 
 
 
Data di pubblicazione: 28-06-2024
Data ultimo aggiornamento: 17-07-2024
 
 
La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della Città metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy