loghi

Partner, promotori ed enti coinvolti nelle Operazioni Orientative per il Successo Formativo e nella genesi strutturale dell'orientamento entro la Città Metropolitana.

 

 
 
loghi

.

 

Progetto orientamento metropolitano

LE ATTIVITA'

 Azioni orientative per accompagnare i giovani nelle scelte educative e formative

Sono in corso di realizzazione interventi mirati a specifici bisogni, in un’ottica di contrasto e prevenzione della dispersione scolastica. Gli interventi individuali, a piccolo o a grande gruppo sono di durata variabile e rivolti a giovani individuati grazie alla collaborazione delle funzioni scolastiche preposte all’orientamento e /o i servizi che li hanno in carico.

 

La “mappatura” dell’esistente

Il Presidio metropolitano e i Presidi territoriali hanno lavorato alla “mappatura” di quanto già realizzato da soggetti istituzionali, fondazioni, cooperative e altri soggetti che, con progetti e risorse, concorrono alla realizzazione di attività di orientamento, di supporto al successo formativo e di contrasto al disagio delle e degli adolescenti.

 

Gli sportelli d’ascolto: analisi e attività

Parallelamente, con il supporto dellIstituzione Minguzzi della Città metropolitana e dell’ Ufficio scolastico territoriale , è stata sviluppata un’analisi della presenza e delle attività svolte dagli Sportelli d’ascolto nelle scuole e nei centri di formazione professionale del territorio metropolitano.

 

Si intende arrivare a uniformare azioni e strumenti, facilitare la relazione con i servizi sociali e sanitari del territorio, qualificare gli operatori e le operatrici degli Sportelli d’ascolto.

Sono stati programmati sui territori distrettuali a questo scopo una serie di seminari, a cura dell’Istituzione Minguzzi, per la formazione e l’accompagnamento degli operatori e delle operatrici.

 

Linguaggio e metodologie di lavoro condivisi

Con il supporto dell’ Università di Bologna - Dipartimento di Scienze dell’Educazione , si sono tenuti momenti di confronto e aggiornamento rivolti ai referenti dei Presidi territoriali e agli orientatori. Attraverso questi incontri si è arrivati alla condivisione di un linguaggio e alla costruzione di metodologie di lavoro condivise.

L’obiettivo è offrire ai cittadini un servizio strutturato secondo contenuti e modalità organizzative omogenei, a prescindere dal distretto territoriale di riferimento.

 

Supporto allo sviluppo di progettualità innovative sul territorio

Le azioni in programma prevedono momenti di progettazione di attività nell’ambito della “relazione scuole imprese”, attraverso la continuazione e lo sviluppo di quanto fatto finora, oltre che la coprogettazione di azioni per il riorientamento di studenti del biennio presso Istituti secondari di secondo grado ad anno scolastico avviato, in raccordo con l’Ufficio Scolastico.

Sono stati selezionati dai presidi territoriali e attivati sul territorio alcuni progetti e iniziative particolarmente innovative rivolte a studenti, studentesse e/o famiglie sui temi dell’orientamento e della “scelta”.

 

Il nuovo Centro Risorse per l’Orientamento

Nell’ambito del progetto è prevista anche la riorganizzazione del Centro Risorse per l’Orientamento, inteso come “cuore pulsante” per la qualificazione del sistema dell’orientamento bolognese attraverso:

  • la disponibilità per gli operatori e le operatrici di strumenti cartacei e on line per l’orientamento;

  • la creazione di un servizio di consulenza ad hoc per gli operatori e le operatrici dell’orientamento;

  • la promozione di azioni di diffusione della cultura dell’orientamento nel sistema scolastico e sui territori;

  • la promozione di momenti di riflessione seminariale sulle prospettive di sviluppo dell’orientamento nel nostro territorio.

 

Entro il 2020 sarà completato il progetto esecutivo del nuovo Centro Risorse per l’Orientamento, da portare a regime durante la terza annualità.

 

Il Festival della Cultura tecnica 2020 (VII edizione)

Nato nel 2014, Il Festival della Cultura tecnica nasce per promuovere e valorizzare la cultura tecnica e scientifica come competenza di cittadinanza.

La manifestazione, in programma ogni anno da ottobre a dicembre, propone, di norma, un ricco e diversificato calendario di seminari, dimostrazioni, laboratori ed eventi su tutta l’area metropolitana che si rivolgono a insegnanti, operatori e operatrici dei servizi e delle imprese, ma anche a ragazze e ragazzi e alle loro famiglie.

 

Fulcro della settima edizione è lo "Sviluppo Sostenibile e Resilienza" , con l'intenzione, condivisa da tutti i Partner, di trasformare la crisi legata al COVID, in risorsa ed opportunità a livello sistemico. Edizione vertente su tutto ciò che, dal punto di vista delle esperienze presentate, il sistema scolastico-formativo, le istituzioni, il sistema produttivo, la ricerca, le associazioni e la cittadinaza hanno messo in atto per reagire positivamente e con estro alla pandemia, traducendo questa capacità di reazione positiva in competenze (individuali, organizzative, sociali) che sono state riconosciute e sviluppate in questo periodo nei vari settori e che potranno essere mantenute per il futuro, dando concretezza al tema "Cosa abbiamo imparato".

 

Al centro della sesta edizione il tema “Tecnica e genere – Contrasto al gap di genere in ambito tecnico e scientifico”, che viene affrontato con una serie di iniziative volte a combattere gli stereotipi che ostacolano le ragazze nella scelta di percorsi scolastici, formativi e professionali dell’area STEAM.

 

Il Festival della Cultura tecnica, cresciuto in modo significativo dalla prima edizione, si è diffuso nel 2018 sull’intero territorio regionale. La rassegna si svolge contemporaneamente a Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini.

 

www.festivalculturatecnica.it 

http://\er.festivalculturatecnica.it

 

Progetto Passerelle

Le “passerelle” rappresentano uno strumento di promozione del benessere dello studente e del successo formativo. Partendo dalla normativa esistente e dalle buone prassi attuali e passate sviluppate in questi anni dagli Istituti scolastici metropolitani, attraverso l’attività di 2 distinti gruppi di lavoro (Dirigenti scolastici e Docenti) si giungerà alla stesura di schemi di flussi, procedure e modalità operative in grado di facilitare conoscenza e applicazione della normativa e uniformità della regolamentazione in materia. Il progetto intende implementare un sistema condiviso per la gestione delle informazioni riguardanti le opportunità di inserimento degli studenti in istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado del biennio in corso d’anno scolastico.

 

Risultati attesi:

  • Predisposizione e condivisione di un Protocollo operativo tra tutti gli Istituti Secondari di Secondo grado del territorio metropolitano bolognese,
  • Aggiornamento e testing del software “Checkpoint” per la gestione delle disponibilità di inserimento studenti nel corso dell’anno scolastico e condivisione con tutte le scuole secondarie di secondo grado del territorio metropolitano,
  • Mappatura delle pratiche utilizzate dagli Istituti Scolastici per la gestione delle passerelle, analisi delle più efficaci e individuazione di buone pratiche da condividere nell’ambito del sistema scolastico metropolitano.

 

LA PARTNERSHIP

 

Le iniziative sono finanziate nell’ambito delle operazioni:  rif.pa 2019/12623/RER, rif.pa 2019/12628/RER, rif.pa 2019/12629/RER approvate con delibera n.862 del 2019 cofinanziate dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020 Regione Emilia Romagna