Progetti di qualificazione/miglioramento e coordinamento pedagogico

Attraverso i progetti di qualificazione scolastica vengono finanziate reti composte da scuole del sistema nazionale d'istruzione e dai comuni e loro istituzioni con l'obiettivo di sostenere interventi volti alla qualificazione del sistema scolastico. Tali azioni si distinguono in:

PROGETTI 3-5 ANNI rivolti ai bambini frequentanti le scuole dell'infanzia e finalizzati al sostegno di azioni per l'innalzamento della qualità dell'offerta formativa, il raccordo interistituzionale e la continuità educativa, sia verticale che orizzontale, nonché l'aggiornamento del personale.

PROGETTI 6-18 ANNI rivolti ai bambini e ai giovani compresi nella fascia di età dai 6 ai 18 anni finalizzati a favorire l'arricchimento qualitativo dell'offerta formativa come strumento significativo di rafforzamento dell'autonomia delle istituzioni scolastiche nell'azione di sostegno agli studenti per il raggiungimento del successo formativo.

Monitoraggio: con riferimento ai progetti di qualificazione scolastica finanziati in relazione agli a.s. 2005-06 e 2006-2007, si è sviluppata un'azione di analisi, monitoraggio e assistenza che ha consentito di sviluppare azioni di supporto rivolte sia all'Amministrazione provinciale sia al sistema degli enti, istituti e operatori coinvolti nei progetti finanziati.

Tali azioni hanno previsto la messa a punto di nuove schede progetto e di strumenti di monitoraggio in itinere e autovalutazione ex-post, la realizzazione di un servizio di assistenza all'utilizzo di tali strumenti, la mappatura e la pubblicazione di due guide ai progetti approvati e la realizzazione di due seminari di verifica delle innovazioni introdotte e di confronto sulle esperienze realizzate.

Per i progetti realizzati nell'a.s. 2007/08 è in corso di sperimentazione l'utilizzo degli strumenti di monitoraggio e autovalutazione sopra citati.

I progetti di miglioramento della proposta educativa e del relativo contesto delle scuole dell'infanzia paritarie s'innestano all'interno di una relazione sinergica fra la rete delle scuole paritarie e tutte le scuole comunali e statali, le istituzioni e le agenzie che promuovono formazione ed istruzione sul territorio provinciale.
Queste azioni mirano a consolidare e potenziare la cultura didattica, metodologica ed organizzativa presente nelle scuole attraverso il sostegno della responsabilità progettuale delle scuole stesse.
I principali contenuti dei progetti puntano alla realizzazione di attività di consulenza, al sostegno alla progettualità, all'attuazione della formazione in servizio, all'organizzazione generale, all'elaborazione di materiali didattici, alla produzione di documentazione, al confronto ed all'integrazione con il territorio.

Il sostegno a figure di coordinamento pedagogico è finalizzato a qualificare ulteriormente la professionalità degli operatori ed, in particolare, a valorizzare la figura del coordinatore pedagogico nelle scuole dell'infanzia private paritarie.

In materia di coordinamento pedagogico la Provincia di Bologna e il Comune di Bologna dall'a.s. 2005/06 hanno avviato una sperimentazione regionale per l'inserimento di coordinatori pedagogici presso le scuole dell'infanzia statali ubicate nel comune capoluogo.
L'iniziativa ha riscosso l'interesse e il favore dei dirigenti scolastici e delle insegnanti tanto che la sperimentazione, inizialmente avviata solo su alcune scuole, è stata ora estesa a tutte le scuole dell'infanzia statali bolognesi. La Provincia di Bologna svolge una funzione di monitoraggio, in accordo con il Comune di Bologna e tutti i soggetti coinvolti sul territorio.