Agenzie Pratiche Auto (ovvero Imprese di consulenza automobilistica)

Pratiche auto

L'attività di consulenza automobilistica per la circolazione dei mezzi di trasporto è soggetta ad autorizzazione e vigilanza da parte delle Province, ai sensi della Legge 8/08/1991, n. 264, come modificata dalla Legge 4/01/1994, n. 11 e può essere esercitata sia da società che da imprese individuali.

Alla Provincia di Bologna è subentrata dall'1/01/2015 la Città metropolitana di Bologna, in capo alla quale è stata confermata la titolarità delle funzioni autorizzatorie e di controllo afferenti al trasporto privato (compresa pertanto l'attività in questione), in forza dell'art. 25 comma 5 della L.R. 13/2015 che dà attuazione all'art. 1 comma 85 lett. b) della L. 56/2014.

 

L'attività di Impresa di consulenza automobilistica è contingentata secondo i criteri fissati a livello nazionale in base ai quali viene definita, in rapporto con l'indice provinciale della motorizzazione civile, la programmazione numerica per ciascun ambito provinciale.

 

Di seguito il link al sito dedicato: https://www.cittametropolitana.bo.it/trasporti/Engine/RAServePG.php/P/250011690103

 
 
Requisiti

Per conseguire l'autorizzazione all'esercizio dell'attività di impresa di consulenza automobilistica è necessaria la titolarità - in capo ad almeno una delle figure individuate dalla normativa – dell' Attestato di idoneità professionale all'esercizio dell'attività (artt. 4 e 5 L. 264/1991) e dei requisiti morali previsti.

 

Il procedimento autorizzatorio di nuova apertura per l'esercizio dell'attività di consulenza si conclude nei tempi procedimentali stabiliti dall'Ente, previa verifica positiva della conformità dei requisiti soggettivi del titolare/legale rappresentante, degli altri componenti dell'impresa e del personale dipendente operante nell'organico dell'Impresa di consulenza a quanto previsto dalla normativa vigente, nonché dell'adeguatezza dei locali, sede dell'attività (composizione, superficie e disponibilità degli stessi), presso i quali di norma l'Ufficio effettua, entro i tempi della fase istruttoria dell'istanza, specifico sopralluogo preliminare.

 

L'impresa al momento dell'istanza deve inoltre disporre di adeguata capacità finanziaria (per ciascuna sede che voglia attivare sul territorio) secondo quanto previsto dal D.M. 11/1992.

Attualmente inoltre, per il personale dipendente operante nell'Impresa di consulenza, in relazione all'inserimento nel relativo organico, l'Ufficio provvede, su richiesta, anche al rilascio di apposito tesserino di riconoscimento per l'accesso ai pubblici uffici di altre amministrazioni (UMC, PRA.)
Chi è già titolare sul territorio provinciale di un'Impresa di consulenza automobilistica autorizzata, è tenuto a comunicare all'Ufficio competente della Città metropolitana le variazioni riguardanti il personale, la sede e l'impresa, che possono comportare il rilascio di specifica autorizzazione o modifica dell'autorizzazione già rilasciata, per cui si rinvia ai relativi procedimenti.

 

Per ulteriori approfondimenti si rimanda al sito dei Trasporti: https://www.cittametropolitana.bo.it/trasporti/Trasporto_Privato_autorizzazioni_scia_abilitazioni_e_controllo/Imprese_di_consulenza_automobilistica

 
 
Procedimenti
 
 
 
 
Controlli
 
 
Normativa

Per reperire la normativa relativa si può consultare il sito "Normattiva".

  • Legge 8 agosto del 1991, n.264 - Disciplina dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto (particolarmente rilevante la Tabella A - "Compiti e adempimenti delle imprese di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto");
  • Legge 4 gennaio 1994, n.11 - Adeguamento della disciplina dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto e della certificazione per conto dei terzi;
  • Decreto del Ministero dei Trasporti del 9 novembre 1992 -  Definizione dei criteri relativi all’idoneità dei locali degli studi di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto ed all'adeguatezza della capacità finanziaria per l'esercizio della medesima attività;
  • Decreto del Ministero dei Trasporti del 9 dicembre 1992 -  Definizione dei criteri per la programmazione numerica a livello provinciale, ed in rapporto con l'indice provinciale della motorizzazione civile, delle autorizzazioni all'esercizio dell'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto;
  • Decreto del Ministero dei Trasporti del 26 aprile 1996 -  Determinazione dell’importo una tantum dovuto dalle imprese esercenti attività di consulenza;
  • Circolare Ministero dei trasporti e della navigazione 20 novembre 1996, n. 146 – Direzione generale MCTC, prot. n. 4080/4307 (C1) – D.C. IV n. A094;
  • Decreto del Ministero dei Trasporti del 11 novembre 2011 “Individuazione delle caratteristiche e delle regole tecniche di rilascio della ricevuta di consegna dei documenti di circolazione e dei documenti di abilitazione alla guida dei veicoli a motore prevista dall'art. 7 della legge 8 agosto 1991, n. 264” - Entrata in vigore delle nuove procedure telematiche a far data dal 11 giugno p.v. (entrata in vigore dall'11/6/2012);
  • Circolare 1/2012   - Criteri per l'esercizio delle funzioni ed operatività nel comparto autoscuole agenzie pratiche auto e scuole nautiche
  • Circolare 1/2010  - Criteri per l'esercizio delle funzioni ed operatività nel comparto autoscuola agenzie pratiche auto e scuole nautiche.
  • DECRETO MINISTERIALE 11/11/2011  - Individuazione delle caratteristiche e regole tecniche di rilascio della ricevuta di consegna dei documenti di circolazione e dei documenti di abilitazione alla guida dei veicoli a motore prevista dalla L.264/91

  • CIRCOLARE MINISTERIALE 16/05/2012  - Nuove procedure telematiche per il rilascio della ricevuta sostitutiva prevista dalla L. 264/91

 

Documenti Ufficio Amministrativo Trasporti

  • Determina n. 3119/2016 - Approvazione dei criteri applicati dall'Ufficio Amministrativo Trasporti per la valutazione delle modifiche societarie e per i sopralluoghi preventivi riferiti alle imprese di consulenza automobilistica per la circolazione dei mezzi di trasporto e alle scuole nautiche, con sede nel territorio provinciale di Bologna

  • Determina Prot. n. 39123/2017  - Criteri operativi ed orientamenti applicati dall'Ufficio Amministrativo Trasporti relativi all'esercizio delle funzioni in materia di autoscuola, scuola nautica e imprese di consulenza

 

 

 
 
 
 

Ultimo aggiornamento: 09-05-2019

 

QUESTA SCHEDA E' IN FASE DI AGGIORNAMENTO. La riforma di ampio respiro della Pubblica Amministrazione inaugurata con la L. 124/2015 - c.d. Madia - e, di conseguenza, i numerosi interventi a livello di normativa regionale, hanno inciso sotto vari profili anche su diverse delle attività presenti sulle schede vademecum.

Attualmente, stiamo procedendo all'aggiornamento di ogni singola scheda, pertanto, invitiamo l'utenza a rivolgersi al Suap territorialmente competente per appurare l'eventuale sussistenza di ulteriori - o diversi - adempimenti al fine di avviare/modificare/cessare l'attività di interesse.