LOGO
 

MiSE - Progetti di ricerca e sviluppo per l'economia circolare

Bando per progetti di ricerca e sviluppo per la riconversione produttiva in ambito economia circolare


Apertura: 3 dicembre 2020.

Scadenza: domande con procedura valutativa a sportello sulla base dell’ordine cronologico giornaliero di presentazione, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. 

Beneficiari: grandi imprese, PMI, startup, imprese che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria e centri di ricerca residenti nel territorio dello Stato. Per i soli progetti congiunti, sono ammessi anche gli organismi di ricerca, pubblici e privati, in qualità di co-proponenti.

Tipologia e misura del contributo: agevolazioni concesse tramite finanziamento agevolato per una percentuale nominale delle spese e dei costi ammissibili pari al 50%, e contributo diretto alla spesa fino al 20% delle spese e dei costi ammissibili. Il decreto stanzia 155 milioni di euro per la concessione dei finanziamenti agevolati a valere sulle risorse del fondo FRI e 62 milioni di euro per la concessione dei contributi alla spesa a valere sul Fondo sviluppo e coesione e sul Fondo per la crescita sostenibile. 

Interventi ammessi: i progetti finanziabili devono essere finalizzati alla riconversione produttiva delle attività economiche nell’ambito dell’economia circolare, in una o più delle seguenti linee di intervento:

- innovazioni di prodotto e di processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse e di trattamento e trasformazione dei rifiuti;

- progettazione e sperimentazione prototipale di modelli tecnologici integrati finalizzati al rafforzamento dei percorsi di simbiosi industriale;

- sistemi, strumenti e metodologie per lo sviluppo delle tecnologie per la fornitura, l'uso razionale e la sanificazione dell'acqua;

- strumenti tecnologici innovativi in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e di efficientare il ciclo produttivo;

- sperimentazione di nuovi modelli di packaging intelligente che prevedano anche l'utilizzo di materiali recuperati;

- sistemi di selezione del materiale multileggero.

I progetti ammissibili devono rispondere ai seguenti requisiti:

- essere realizzati nell'ambito di una o più unità locali ubicate nel territorio nazionale;

- prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a 500 mila euro e non superiori a 2 milioni di euro;

- avere una durata tra i 12 e i 36 mesi.

Modalità di presentazione delle domande: le domande di partecipazione potranno essere presentate dal 10 dicembre 2020, mentre la procedura di pre-compilazione delle domande e degli allegati è disponibile già dal 3 dicembre. Le agevolazioni saranno concesse con procedura valutativa a sportello, sulla base dell’ordine cronologico giornaliero di presentazione.

Fonte: >   MiSE

 
Data ultimo aggiornamento: 18-10-2021