Piazza di San Giovanni in Persiceto

Foto: Fabio Martinelli
 

L'ambiente inconfondibile e l'evidente stratificazione nella storia, rendono piazza del Popolo uno dei simboli indiscussi dell’identità di Persiceto.

Con la ripavimentazione del 2004, la piazza è stata caratterizzata dal disegno di un’immensa meridiana che trova il suo gnomone nella sfera di rame posta sulla sommità della torre civica campanaria, di origine medievale. Sulla piazza si affacciano diversi edifici pubblici e privati tra cui il palazzo comunale e la principale chiesa cittadina, la Collegiata di San Giovanni Battista. Quest’area è il cuore del cosiddetto “Borgo rotondo”, il centro storico medievale di San Giovanni, caratterizzato dal particolare impianto concentrico risalente al periodo longobardo. San Giovanni è infatti una delle uniche città della pianura padana ad aver conservato per intero la conformazione rotonda del nucleo.
Testimone di tanti momenti di festa, la piazza continua ancora oggi ad essere il centro della vita sociale, politica, economica, religiosa e culturale della città. Teatro storico del rinomato mercato settimanale, ancora oggi, ogni mercoledì, tante bancarelle la riempiono e la animano. Per tradizione è il fulcro anche delle fiere di origine agricola, la Fira di ai (fiera degli agli) a giugno e la Fiera d’autunno a settembre.
È sempre in piazza del Popolo, inoltre, che ogni anno si festeggia il Carnevale storico persicetano. Qui i carri allegorici eseguono lo spillo, ovvero si schiudono e si trasformano, raccontando agli spettatori le loro storie satiriche sull’attualità cittadina e nazionale.