Nuova Bazzanese, apre lo svincolo della Muffa. Chiuso definitivamente il passaggio a livello

I lavori per la Nuova Bazzanese dovrebbero concludersi entro la primavera 2019

Foto: il nuovo svincolo Muffa - Archivio Città metropolitana di Bologna
 

Stanno entrando nella fase conclusiva i lavori per la realizzazione della Nuova Bazzanese, la variante alla SP 569 che si sviluppa per circa 10 km sul territorio metropolitano, in comune di Valsamoggia tra Crespellano e Bazzano.

Da venerdì 3 agosto è aperto il nuovo svincolo della Muffa (variante alla SP 27 “Valle del Samoggia”) che grazie alla costruzione di un sovrappasso ferroviario consente la chiusura dell’esistente passaggio a livello di via Cassola sulla linea SFM “Casalecchio – Vignola”, rendendo così il traffico più scorrevole e garantendo gli attuali standard di sicurezza.

Con la chiusura del passaggio a livello, il tratto a nord di Via Cassola (ex SP 27) sarà accessibile tramite la nuova variante. Resterà invece accessibile attraverso l'attuale incrocio il tratto di via Ghiarino Sud (ex SP 27) compreso tra la SP 569 esistente e l'intersezione con la variante.

La Nuova Bazzanese consentirà di superare una viabilità ormai inadeguata agli sviluppi urbanistici e all'incremento dei volumi di traffico soprattutto commerciale degli ultimi anni. La strada provinciale 569 “di Vignola” rappresenta infatti un importante asse viario per i collegamenti tra la Pedemontana (in territorio modenese) con la rete viaria principale di Bologna ed è frequentemente utilizzata come alternativa alla via Emilia e all'Autostrada A1 Milano – Napoli.

“Siamo consapevoli – sottolinea il consigliere metropolitano Marco Monesi - che i lavori per la realizzazione della Nuova Bazzanaese determinano disagi sul territorio. Ma siamo altrettanto fiduciosi che una volta ultimati, entro la primavera 2019, i cittadini beneficeranno di una viabilità più scorrevole e di un miglioramento del servizio ferroviario metropolitano, grazie alle chiusure dei passaggi a livello, tra cui quello della Muffa.”

 
 
Data di pubblicazione: 01-08-2018
Data ultimo aggiornamento: 03-08-2018
 

A cura di Ufficio stampa