"Crinali - luoghi di incontro": laboratori musicali e concerti nell'Appennino bolognese

Il progetto è rivolto a giovani under 35, sia italiani, sia richiedenti asilo

Foto: dettaglio dal programma
 

Undici luoghi dell'Appennino bolognese, 13 eventi musicali e 10 laboratori. Sono alcuni dei numeri della rassegna “Crinali – Luoghi di incontro”, realizzata da Lai-momo società cooperativa in partnership con l’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese, con il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

Al progetto partecipano artisti di indiscusso calibro e fama internazionale come Paolo Fresu, Claudio Carboni, Fabio Mina, Carlo Maver e tanti altri, che creano percorsi formativi e di valorizzazione delle competenze di giovani musicisti under 35, sia nativi sia richiedenti asilo soggiornanti nelle strutture di accoglienza nelle località dell’Appennino bolognese.

Tutte le iniziative musicali della rassegna sono realizzate in luoghi di grande valore storico-culturale in 11 Comuni dell’Appennino bolognese. Ogni iniziativa prevede un momento di formazione gratuita, un laboratorio pomeridiano in cui i giovani musicisti partecipanti hanno la possibilità di confrontarsi con artisti di alto livello, provenienti da background culturali e musicali eterogenei. Per iscriversi ai laboratori gratuiti basta inviare una mail a info@progettocrinali.it

 

I primi due concerti con i maestri Alessandro Marchi e Luca Troiani si sono già svolti e hanno raccolto un grande interesse da parte delle comunità coinvolte e dei giovani musicisti che hanno partecipato alla formazione.

Ogni stage formativo darà poi vita a un concerto gratuito aperto al pubblico, la sera stessa dei laboratori, con l’esibizione del maestro insieme ai giovani musicisti. Le serate saranno introdotte da brevi momenti di presentazione su temi legati all’integrazione e al dialogo interculturale – coordinati da Lai-momo e affidati a giornalisti, esperti, artisti – sotto il titolo “L’Appennino delle idee”.

A chiusura del progetto si terrà un grande concerto che porterà sul palco le migliori creazioni nate durante gli incontri, in un’esibizione congiunta dei giovani musicisti e dei tutor che hanno preso parte alla rassegna.

Il progetto “Crinali – Luoghi di incontro” trova la sua ragion d’essere nella necessità di offrire ai giovani artisti attivi nell’ambito musicale e alle comunità dell’Appennino bolognese momenti di incontro che siano orientati a promuovere il dialogo tra le diverse culture che abitano questi territori, attraverso approfondimenti culturali che creino percorsi di crescita per i giovani artisti e facilitino il dibattito della cittadinanza nella sua interezza sulle tematiche legate all’integrazione.

 

Il programma

Venerdì 29 giugno – Fabio Mina - Fab Lab Officina 15, Castiglione dei Pepoli

Mercoledì 11 luglio – Paolo Fresu - Rocchetta Mattei, Grizzana Morandi

Martedì 17 luglio – Maurizio Geri - centro convegni Alto Reno (ex Cottolengo) di Gaggio Montano
Martedì 24 luglio – Carlo Maver - palazzo Comelli, Camugnano
Lunedì 27 agosto – Claudio Carboni - sala consiliare comunale di Vergato
Mercoledì 5 settembre – Riccardo Tesi - Casa della memoria di Marzabotto
Lunedì 17 settembre – Kalifa Kone - sala civica polivalente, Castel d’Aiano
Lunedì 24 settembre – Reda Zine - biblioteca comunale, Monzuno

 

Link e contatti
Pagina Facebook “Crinali – Luoghi di Incontro”
Info e iscrizioni: Marta Meloni – 051 0872069; info@progettocrinali.it

 
 
Data di pubblicazione: 28-06-2018
Data ultimo aggiornamento: 28-06-2018
 

A cura di Ufficio stampa