A Calderara di Reno la prima edizione di "BOOM - Cantiere Creativo"

Fra gli ospiti la scrittrice Michela Murgia, il rap Frankie hi-nrg, gli chef Alberto Bettini e Massimiliano Poggi

Banner dal sito Cantiere Creativo
 

Si è aperta venerdì 12 ottobre la prima edizione di "BOOM - Cantiere Creativo Calderara". Dedicato alle giovani generazioni "BOOM" è un evento speciale di quattro giornate del Comune di Calderara di Reno e della Casa della Cultura a cura di Cronopios che, attraverso un approccio multidisciplinare fatto di laboratori, performance e spettacoli, intende dimostrare il potere esplosivo della creatività e della cultura.
I prossimi appuntamenti sono dal 26 al 28 ottobre alla Casa della Cultura Italo Calvino (via Roma 29). Tra i protagonisti di questa edizione la scrittrice Michela Murgia, il pioniere del rap italiano Frankie hi-nrg, gli chef Alberto Bettini (Amerigo 1934, Savigno) e Massimiliano Poggi (Massimiliano Poggi Cucina, Bologna), Guenter Råler, alias di Irene Cassarini nome emergente della musica elettronica e visual art, Valeria Cagnina e Francesco Baldassarre giovani talenti della robotica.
Il tema specifico che fa da cornice alla prima edizione di "BOOM" è antichi saperi e nuovi orizzonti con il quale si vuole mettere in luce il ruolo centrale che i linguaggi e le pratiche artistiche e culturali ricoprono nel definire ambiti di ricerca innovativi, nuovi modi di pensare, nuove tecniche e nuove competenze professionali. Dal 26 al 28 ottobre sono in programma focus specifici su alcuni settori artistici, culturali e della comunicazione caratterizzati da processi d'innovazione e nuove traiettorie creative come le arti visive e il fermento delle nuove generazioni di artisti e la musica alla luce della legge regionale, recentemente approvata, che offre nuove opportunità e prospettive per i giovani musicisti, la letteratura e la cucina creativa d'autore.

Venerdì 26 ottobre (Auditorium, ore 10.00) si apre l’incontro INCONTRIAMO LA ROBOTICA! con Valeria Cagnina e Francesco Baldassarre - valeriacagnina.tech. Valeria Cagnina e Francesco Baldassarre, giovanissimi imprenditori che hanno fondato ad Alessandria una scuola "fuori dagli schemi" per insegnare robotica ai bambini, incontrano i ragazzi di Calderara per raccontare la loro esperienza, dimostrare come si può arrivare allo stesso obiettivo attraverso percorsi completamente diversi e che "Niente è impossibile!".  Durante il laboratorio i Dreamers si cimenteranno nella costruzione di un piccolo robot dagli occhi luminosi che solo grazie alla loro fantasia e creatività potrà diventare unico e inimitabile, in collaborazione con l'Istituto Comprensivo di Calderara di Reno.

La giornata prosegue con lo WORKSHOP DI ASTRORICICLO (Sala Laboratorio, ore 16), a cura di Davide Masi e Riccardo Sivelli. Con l’utilizzo di plastiche di scarto delle più comuni, Davide e Riccardo vi aiuteranno a creare astronavi spaziali dalle forme più creative. Con l’uso delle sole pistole per la colla a caldo i partecipanti monteranno vari pezzi di plastica di scarto creando navicelle spaziali di svariate dimensioni, dalle sembianze sempre nuove ed originali. Si prosegue con l’inaugurazione della mostra SHAPESTORMING - le forme immaginate (Piazza Coperta ore 18.30) di Ester Grossi e Giulio Zanet, a cura di Amerigo Mariotti e Daniela Tozzi di Adiacenze. Lavorando sull’idea di unione e intersecazione, i due artisti creano una nuova identità creativa costituita da forme unite tra loro nell’idea di comporre un nuovo dialogo unico e identitario, una sorta di definizione di isola immaginifica a sostegno di tutte le future idee e i futuri pensieri di chi entrerà all’interno della Casa della Cultura. Ancora un momento di approfondimento con l’incontro L'ARTE DI CURARE MOSTRE Storie di curatori di progetti per artisti emergenti e non solo (Auditorium ore 19.30) a cura di Adiacenze, modera Daniela Tozzi con Lorenzo Balbi - direttore del MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, Angel Moya Garcia - co-direttore per le Arti Visive presso la Tenuta dello Scompiglio di Vorno (LU), Lucia Giardino e Federico Bacci - fondatori di Guilmi Art Project di Guilmi (CH). Un incontro a cura di Adiacenze per indagare lo status della così detta “giovane arte contemporanea” in Italia.

L’intensa giornata si conclude con GUENTER RALER LIVE AV e OMBRE LUNGHE DJ SET, a cura di Federica Patti (Auditorium ore 21.30). Guenter Råler, alias di Irene Cassarini (1995), producer, dj e sound designer bolognese ora di base in Olanda, è un progetto di esplorazione estetica post-digitale. DJ set a cura di Ombre Lunghe, rassegna di musica elettronica e sperimentale contemporanea con episodiche incursioni nei territori delle arti visive.

La giornata di sabato 27 ottobre (Sala Laboratorio ore 16.00), si apre con l’incontro INTO THE GROOVE: NEL SOLCO DEL VINILE, IERI, OGGI, DOMANI a cura di Cristian Adamo -  Vinilificio. Laboratorio divulgativo sul mondo del vinile con piccoli aneddoti, materiali audio, video e dimostrazioni pratiche.

Si prosegue con un altro incontro dal titolo NUOVI SCENARI E OPPORTUNITA' PER I GIOVANI MUSICISTI (Auditorium ore 17.00) con Gianni Cottafavi- Responsabile Servizio Cultura e Giovani RER, Marina Mingozzi - Responsabile politiche giovanili del Servizio Cultura e Giovani RER -  Francesca Garagnani - Centro Musica Modena, Paola Piazzi - progetto Città della Musica. Questo incontro è dedicato alla musica e ai giovani alla luce delle diverse iniziative messe in campo dalla Regione Emilia-Romagna. In particolare verrà fornita una panoramica della nuova legge regionale per la musica, prima in Italia nel suo genere, con la quale la Regione Emilia-Romagna intende supportare le potenzialità di crescita del settore nel suo insieme e promuovere la musica contemporanea originale dal vivo offrendo nuove opportunità ai giovani e alla loro creatività. Nell'incontro verranno presentate case history e progetti in divenire che dimostrano il fermento che anima il contesto musicale regionale. In collaborazione con l'Assessorato alla Cultura delle Regione Emilia-Romagna.

Grande attesa per uno degli eventi di BOMM il reading musicale FACCIO LA MIA COSA di e con Frankie hi-nrg (Auditorium ore 18.30). Il pioniere del rap italiano racconta se stesso e l’hip hop in un monologo fatto di parole e musica. A cavallo tra autobiografia e documentario, con uno stile frizzante e spettacolare, Frankie hi-nrg mc traccia il percorso che lo ha portato a diventare uno dei capiscuola del rap nostrano e – in parallelo - di come contemporaneamente a New York è nato nei quartieri più disagiati l’hip hop, la cultura che per alcuni decenni ha invaso tutto il mondo e da cui deriva molta musica contemporanea.

Auditorium ore 21.30

Finale di giornata in musica con il concerto di EL CHOLO - LA mini ORQUESTA e il dj set di DEFE (ATLANTICO), a cura di Original Cultures (Auditorium ore 21.30) . Il live de EL CHOLO è un incrocio alchemico, estremamente coinvolgente e contagioso, figlio di razze "povere" del sud ovest degli Stati Uniti, è un suono bastardo, un jazz latino, gordo e puzzolente di funk. Emarginato, ma orgogliosamente ostinato. DEFE (ATLANTICO) Federico de Felice, direttore artistico di Atlantico Festival, abile dj e profondo conoscitore di jazz e musica latina, caraibica e brasiliana, suona esclusivamente vinili in un DJ set estremamente coinvolgente.

Domenica 28 ottobre ultima giornata di BOOM che si apre con uno degli appuntamenti più attesi la lectio CREATIVITA' E CONTAMINAZIONE di e con con Michela Murgia, una delle scrittrici più autorevoli della nostra narrativa (Auditorium ore 17.00). Competizione è andare nella stessa direzione; l'emozione è la regola; la trasformazione si fa insieme...Sono alcune delle frasi cardine attorno al quale si sviluppa questo intervento sul tema. Chiarezza del sillogismo e grande capacità evocativa caratterizzano le lectio di questa scrittrice che sul palco sa narrare con grande capacità immaginifica come lo fa nei suoi libri. Dalla Lectio della Murgia si passa ad all’incontro CREATIVITA' DA CUCINARE: ANTICHI SAPORI E NUOVI ORIZZONTI a cura di Fabrizio Poli (Auditorium ore 18.30) , con Alberto Bettini (Amerigo 1934, Savigno), e Massimiliano Poggi (Massimiliano Poggi Cucina, Bologna). Una conversazione creativa con due campioni della ristorazione bolognese, due maestri riconosciuti, due protagonisti eclettici e appassionati che da anni hanno saputo esplorare, al di là delle mode, il potenziale della creatività in cucina ed un respiro internazionale, senza mai perdere il legame con le proprie radici.

BOOM - Cantiere Creativo di Calderara è un progetto del Comune di Calderara e della Casa della Cultura Italo Calvino, a cura di Cronopios, con il Patrocinio della Regione Emilia Romagna, gli eventi sono organizzati in collaborazione con Adiacenze, Extralab, Original Cultures, Vinilificio, Marta, Nanni Giancarlo.

Tutte le attività sono a ingresso libero
Tutte le installazioni sono attive nei giorni e negli orari di BOOM - Cantiere Creativo Calderara
La mostra SHAPESTORMING sarà visitabile fino al 22 dicembre 2018

Informazioni: Casa della Cultura Italo Calvino
Via Roma 29 Calderara di Reno
tel 342 8857347
casadellacultura@comune.calderaradireno.bo.it
www.comune.calderaradireno.bo.it/cultura/casa-della-cultura

 
 
Data di pubblicazione: 12-10-2018
Data ultimo aggiornamento: 12-10-2018
 

A cura di Ufficio stampa