Sovraindebitamento siglato un Protocollo d'intesa per integrare le politiche di contrasto al fenomeno

Nel primo anno di attività lo Sportello sovraindebitamento ha accolto 225 richieste di appuntamento

La firma del Protocollo
 

E' stato firmato lunedì 4 novembre da Città metropolitana, Comune di Bologna, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bologna, Ordine degli Avvocati di Bologna e Tribunale di Bologna un Protocollo d'Intesa ad integrazione delle politiche di contrasto alle difficoltà personali e sociali dei soggetti sovraindebitati attuate dallo scorso anno con l'attivazione dello Sportello di Sovraindebitamento, il servizio gratuito di prima accoglienza al cittadino e di accompagnamento all'avvio della procedura di sovraindebitamento.

In questo Protocollo il Tribunale di Bologna, a mezzo dei Giudici delle Esecuzioni e degli Ausiliari nonchè dei Giudici Tutelari e degli Amministratori di Sostegno, può svolgere un ruolo attivo, parimenti, gli Ordini Professionali potranno operare sinergicamente anche promuovendo la conoscenza concreta della legge L. 3/2012.

L'obiettivo del Protocollo è favorire e creare le condizioni affinchè:

- i debitori individuali conoscano attraverso i Custodi Giudiziari delle espropriazioni immobiliari l'esistenza della legge del sovraidebitamento;

- i cittadini sottoposti ad amministrazione di sostegno attraverso i commercialisti e gli avvocati che prestano gratuitamente attività allo Sportello al cittadino presso il Tribunale di Bologna, ricevano indicazioni relativamente alla procedure di composizione della crisi.

Lo Sportello della Città metropolitana e gli OCC costituiti presso i due Ordini professionali avranno cura di effettuare una prima valutazione gratuita sulla situazione debitoria e patrimoniale del debitore stesso e sulle concrete possibilità accedere ad una delle procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento.

Il Comune di Bologna si impegna a sviluppare, congiuntamente e di comune accordo con gli altri sottoscrittori, tutte le azioni di comunicazione opportune per la divulgazione del presente Protocollo.

Il Protocollo avrà durata biennale dalla sua sottoscrizione allo scopo di attuare una prima fase sperimentale atta a definire un modello di operatività da implementare successivamente.

Nel primo anno di attività lo Sportello sovraindebitamento (attivo dal settembre 2018) ha accolto 225 richieste di appuntamento (118 uomini e 107 donne), di cui 75 sono state inviate agli Organismi di Composizione della Crisi: 46 presso l'OCC dell'Ordine dei Dottori Commercialisti e Degli Esperti Contabili di Bologna e 29 presso quello dell'Ordine degli Avvocati di Bologna. Di queste 75 domande inviate agli Organismi di Composizione della Crisi costituiti presso i due Ordini, 52 sono consumatori e 23 debitori. Delle 225 richieste di appuntamento pervenute, oltre alle 75 pratiche inviate agli OCC, attualmente sono in attesa di appuntamento 17 utenti mentre 31 sono stati gli appuntamenti disdetti e 102 gli utenti che hanno ricevuto informazioni/spiegazioni allo sportello.
Quest'ultimo dato include gli utenti che non possono intraprendere la procedura per una assenza assoluta di somme da mettere a disposizione ai creditori o gli utenti che hanno deciso di non intraprendere la procedura ritenendo di poter risolvere autonomamente la propria esposizione debitoria, nonché gli utenti non residenti nella provincia di Bologna.

 
 
Data di pubblicazione: 04-11-2019
Data ultimo aggiornamento: 05-11-2019
 

A cura di Ufficio stampa

 

Per rimanere sempre informato su notizie, appuntamenti e opportunità iscriviti alla nostra newsletter settimanale "Bologna metropolitana"