Tornano le Giornate Fai di Primavera: sabato 23 e domenica 24 marzo

Nella città metropolitana di Bologna aperti al pubblico 13 edifici storici

Foto Giancarlo Vaccaro © FAI - Fondo Ambiente Italiano
 

Sabato 23 e domenica 24 marzo tornano le Giornate Fai di Primavera, il tradizionale appuntamento dedicato alla scoperta e alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico e paesaggistico. Sarà un week-end dedicato all’immenso patrimonio artistico e naturalistico del nostro Paese, in cui vengono aperti al pubblico in tutta Italia palazzi, musei, residenze, parchi e siti solitamente chiusi ai visitatori. Luoghi sconosciuti e spazi spesso “segreti”.

I luoghi aperti nel territorio della città metropolitana sono 13: a Bologna Villa Aldrovandi Mazzacorati e il teatro settecentesco a Bologna, il Complesso di San Martino, Palazzo Fava Da San Domenico e Palazzo Marescotti Brazzetti. A Castel San Pietro Terme il Cassero di Castel San Pietro e il Santuario del Ss. Crocifisso. A Imola Palazzo Tozzoni, il Complesso Sante Zennaro, l'Archivio Carducci-Archivio Storico Scolastico Ic2, la Rocca Sforzesca e Palazzo Vacchi Suzzi. Infine, a Pieve di Cento visite alla Collegiata S. Maria Maggiore e apertura straordinaria della Torre Campanaria.
A fare da guida saranno gli studenti dei licei - gli “apprendisti ciceroni”, mentre volontari del progetto “Fai ponte tra culture” proporranno visite speciali in lingua.
Informazioni: Giornate Fai (gli orari di apertura possono variare, quindi è bene verificare sul sito)
Tel. 051/240650 E-mail segreteriafaiemiliaromagna@fondoambiente.it

 
 
Data di pubblicazione: 20-03-2019
Data ultimo aggiornamento: 20-03-2019
 

A cura di Ufficio stampa