Giorno del Ricordo: sabato 10 febbraio si ricordano le vittime delle foibe e l'esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati

Le iniziative organizzate dai Comuni dell'area metropolitana

Foto Wikipedia: Polesani diretti verso il piroscafo Toscana, che li traghetterà fino a Venezia
 

Il 10 febbraio è il Giorno del Ricordo, istituito per conservare e rinnovare "la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale" (legge 30 marzo 2004/92). In occasione di questa giornata i Comuni dell'area metropolitana organizzano diverse iniziative: incontri pubblici, presentazioni di libri, proiezioni di film, spettacoli teatrali.

A Bologna la cerimonia ufficiale si terrà domenica 11 febbraio alle 16.00 al Giardino Martiri dell'Istria Venezia Giulia e Dalmazia (in Via Don Sturzo 42) con deposizione di una Corona al Cippo, sarà presente il consigliere delegato della Città metropolitana Raffaele Persiano, accompagnato dal Gonfalone dell'Ente. Inoltre, in Prefettura a Bologna, mercoledì 14 febbraio alle 11.30, si terrà la cerimonia di commemorazione a cui parteciperà sempre il consigliere delegato Raffaele Persiano in rappresentanza dell'Ente.

 

Anzola dell'Emilia : l'Amministrazione commemora sia la Giornata della Memoria che il Giorno del Ricordo con eventi collocati idealmente fra le due date del 27 gennaio e del 10 febbraio. Venerdì 9 febbraio, alle ore 20.30, nella sala polivalente della biblioteca sarà proiettato un documentario di Valentina Arena, "Al riparo degli alberi - Memorie di Giusti tra le Nazioni"; martedì 13 febbraio alle ore 20,30 nella sala polivalente della biblioteca sarà proiettato il film di Massimo Piesco e Giorgio Molteni "Il servo ungherese".

 

Bentivoglio : giovedì 8 febbraio proiezione del film "L'esodo. La memoria negata" presso il centro culturale Te:Ze

 

Bologna : lunedì 12 febbraio alle 11.30 a Palazzo d’Accursio Seduta solenne del Consiglio comunale. Oltre ai rappresentanti delle Istituzioni interverranno Marino Segnan, presidente Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia di Bologna e Lucia Bellaspiga, giornalista e scrittrice. Saranno presenti studenti delle scuole che hanno partecipato al concorso indetto da A.N.V.G.D. (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia).

 

Casalecchio di Reno : martedì 27 febbraio alle ore 17.00 è in programma l'intervento in Consiglio comunale di Marino Segnan, presidente Comitato di Bologna ANVGD – Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.


Castel Maggiore : domenica 11 febbraio alle 11 deposizione di una corona d'alloro presso la Rotatoria Martiri delle Foibe alla presenza di Autorità, Associazioni d'Arma e della Fanfara dei Bersaglieri.

 

Castel San Pietro Terme : sabato 10 febbraio l’Amministrazione Comunale di Castel aderisce all’iniziativa pubblica organizzata dall’Istituto Bartolomeo Scappi in collaborazione con l’Associazione Terra Storia Memoria.
L’appuntamento, a ingresso libero, è alle 10,30 al Cassero Teatro Comunale. Il programma dell’incontro prevede, in apertura, i saluti del sindaco Fausto Tinti e del dirigente scolastico Vincenzo Manganaro. Seguirà la rappresentazione “…E abbiamo lasciato tutto lì. Testimonianze, letture e immagini relative all’Esodo Giuliano-istriano dalmata e al dramma delle Foibe”.
Inoltre, nella giornata di sabato 10 febbraio il Comune esporrà a mezz’asta le bandiere nazionale ed europea e, nella seduta del Consiglio Comunale del 15 febbraio si terrà un minuto di silenzio. Alla Biblioteca del Capoluogo è allestito un tavolo tematico, con testi e documenti in ricordo dell’eccidio delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata.


Imola : sabato 10 febbraio alle 10.30 nell'Area Ex Limonaia (incrocio vie Manzoni—Alfieri) cerimonia in memoria delle Vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata.

Monte San Pietro : domenica 11 febbraio alle 17 presso la Sala Consiliare ci sarà la proiezione dello spettacolo "MAGAZZINO 18" di Simone Cristicchi.

Ozzano Emilia : domenica 11 febbraio alle 17.30 al Palazzo della Cultura di Piazza Allende lo spettacolo "Horror vacui" con Emiliano Minoccheri, Massimiliano Musto, Elisa Pagani. Sarà preceduto dall'intervento della storica Paola Zagatta sulla questione orientale/giorno del ricordo.
In Sala Città di Claterna verrà allestita una mostra sul tema delle foibe, che sarà aperta al pubblico nelle giornate di martedì 6, giovedì 8 e sabato 10 febbraio dalle ore 9.00 alle 11.30.

San Giovanni in Persiceto : sabato 24 febbraio, ore 9-13, a Teatro comunale "Letture, canti e testimonianze dell’esodo giuliano-dalmata" spettacolo a cura degli studenti dell’Istituto “Archimede” in collaborazione con l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia - Comitato di Bologna.

 

San Lazzaro di Savena : sabato 10 febbraio alle 11, presso il monumento di via Martiri delle Foibe, sarà deposta una corona alla memoria delle vittime delle Foibe e dell'Esodo. Alla cerimonia interverranno il sindaco di San Lazzaro, il presidente e il vicepresidente del Consiglio Comunale, nonché il presidente dell'Associazione Provinciale Venezia Giulia e Dalmazia.

San Pietro in Casale : sabato 17 febbraio alle 16.30 presso la Biblioteca Mario Luzi verranno presentati e letti brandi tratti da "Bora. Istria, il vento dell’esilio" di Anna Maria Mori e Nelida Interverranno Marino Segnan, presidente Provinciale dell’ANVGD (Ass. Naz. Venezia Giulia Dalmazia), Chiara Sirk e Anna Decastello responsabili Cultura dell’ANVGD Bologna.

 

Sasso Marconi : sabato 10 febbraio alle 10 nel Piazzale "Vittime delle Foibe" (località Borgonuovo) si terrà la cerimonia ufficiale con deposizione di una corona e letture (c/o la stazione ferroviaria di Borgonuovo).


Zola Predosa : sabato il 10 febbraio in Sala Arengo a partire dalle 17 proiezione del documentario “Esodo – La memoria negata, l’Italia dimenticata”, seguiranno riflessioni sul tema con Marino Segnan (presidente di ANVGD prov. Bologna), Maria Grazia Benci (testimone) e Daniela Occhiali (assessora alla Memoria storica).
L’iniziativa, alla quale sono stati invitati gli studenti della scuola media F. Francia, è aperta a tutti i cittadini.

 
 
Data ultimo aggiornamento: 09-02-2018
 

A cura di Ufficio stampa