Trekking col treno 2014

Per conoscere il territorio in modo responsabile e sostenibile

Ha preso il via domenica 2 marzo la XXIII edizione di Trekking col treno: 57 escursioni, fino all'8 dicembre, dalla vetta del Corno alle Scale al rifugio CAI più basso d’Italia alle porte del Parco del Delta del Po, come sempre guidati dagli esperti accompagnatori del Club Alpino Italiano.
La filosofia, da oltre vent’anni, non cambia: percorrere insieme escursioni a piedi di tutti i livelli raggiungendo il punto di partenza con i mezzi pubblici, limitando al massimo l’impatto sul territorio.

In particolare la “Barbiana – Monte Sole”, percorso di pace tra Toscana ed Emilia-Romagna sulle tracce di Don Milani e Don Dossetti, permette una vera e propria immersione nell’Appennino, misurandosi con la sua natura a tratti ancora incontaminata, le sue profonde trasformazioni e la sua tormentata memoria. Si rinnova anche il gemellaggio con IT.A.CÀ migranti e viaggiatori.

 
 

Festival del Turismo Responsabile, attraverso due escursioni organizzate insieme il 7 e l’8 giugno sulle colline intorno a Bologna, entrambe con arrivo in Piazza Maggiore, nel cuore del festival.

 

Nel 2013 sono stati oltre 1700 i partecipanti alle escursioni, con una media di 30 escursionisti a uscita (anche stranieri provenienti da Malta e Germania), numeri che incoraggiano la Provincia a proseguire la collaborazione con il CAI per diffondere la conoscenza del nostro territorio.

L'opuscolo è in distribuzione presso l'ufficio di informazione turistica Bologna Welcome di Piazza Maggiore e presso l'Ufficio Relazioni con il pubblico della Provincia di Bologna.
La versione mobile è disponibile al sito trekkingcoltreno.it

Trekking col treno
è promosso dalla Provincia di Bologna in convenzione con il Club Alpino Italiano (CAI) di Bologna e con la collaborazione di Trenitalia e Tper. La versione web mobile è realizzata grazie alla collaborazione di APT Servizi.

 
 
Data ultimo aggiornamento: 23-09-2014
 

A cura di Ufficio stampa