Comunicato stampa

Evangelisti: “Posticipare l’approvazione del regolamento del fondo perequativo deve far slittare anche l’approvazione del PTM”


 

“A distanza di meno di 24 ore dall’approvazione del Piano Territoriale Metropolitano, la maggioranza comunica l’esigenza di posticipare l’approvazione del Regolamento per la gestione del Fondo perequativo, attesa “l’esigenza di valutare gli eventuali contributi chiesti all’Ufficio di Presidenza della Conferenza metropolitana”. 
Tenuto conto che il Fondo di solidarietà è lo strumento in cui confluiranno il 50% delle risorse comunali generate dalle trasformazioni urbanistiche e che sulla perequazione punta tutta la attuazione delle strategie del piano legandola alla quota del 3% ritengo sia fondamentale la condivisione del suddetto atto con tutti i Sindaci del territorio metropolitano ed è quanto appunto avevo già richiesto, senza trovare riscontro. Alla luce della pervenuta comunicazione risulta evidente come il passaggio o non era stato fatto oppure ha trovato ostacoli.
Credo quindi che da ciò debba conseguire necessariamente anche lo slittamento dell’approvazione del Piano nella sua interezza e non solo nelle parti allegate. 
Vero è, infatti, come Regione e Città metropolitana affidano tutta la pianificazione  
ad un processo che è durato solo un anno, di cui, a mio avviso, molti amministratori, associazioni di categoria, ordini professionali ed enti, hanno sottovalutato la portata. 
Per questo, visto che non c’è una scadenza così imminente ma più probabilmente solo la volontà politica di concludere l’iter per intestarsi un risultato, ritengo che ciò possa conseguire allo stesso modo, ma con più consapevolezza da parte di tutti, solo dopo ulteriori e necessari approfondimenti, come in fondo attesta sia il parere del Comitato Urbanistico Regionale nonché la polemica scaturita da più parti, in questi giorni, sugli organi di stampa. 
Per questo motivo, anticipo che domani formulerò la richiesta di rinvio dell’approvazione del PTM al Sindaco Metropolitano, affinché avvenga almeno all’esito della condivisione del Regolamento sulla gestione del Fondo perequativo ma auspicando un rinvio più lungo, al fine delle verifiche di cui sopra”.

Lo dichiara:
Marta Evangelisti Consigliera metropolitana gruppo “Uniti per l’Alternativa”


Data ultimo aggiornamento: 11-05-2021