Comunicato stampa

La città metropolitana è disponibile ad incontrare i dirigenti della Philip Morris


 

Apprendo con soddisfazione da una risposta da parte del consigliere delegato Massimo Gnudi ad una mia interrogazione sulla situazione dei lavoratori precari dello stabilimento della Philip Morris a Crespellano che la Città metropolitana è “disponibile ad incontrare i dirigenti della Philip Morris Italia per approfondire i possibili percorsi di salvaguardia occupazionale dei lavoratori con i contratti a scadenza”.

La scadenza di oltre 500 contratti a termine di persone provenienti da tutta l'Italia lasciando la loro città per una prospettiva di lavoro e che avevano maturato la convinzione di una possibile stabilizzazione avrebbe un effetto negativo sull’economia locale e sul territorio tutto.

Ringrazio pertanto il consigliere Gnudi per la disponibilità manifestata poiché non considero un atto dovuto o scontato l’interessamento dell’ente metropolitano in una dinamica occupazionale che in parte era anche prevedibile a causa della necessità di un incremento temporaneo dei dipendenti collegato all’avvio dello stabilimento di Crespellano.

Auspico quindi che la vicenda possa risolversi nel migliore dei modi sia per l’attività imprenditoriale ma soprattutto per la salvaguardia occupazionale dei lavoratori coinvolti.

 

 


Data ultimo aggiornamento: 28-06-2018