Comunicato stampa

Destinazione turistica, Intesa tra Città metropolitana di Bologna e Provincia di Modena per interventi congiunti di promozione e commercializzazione turistica


 
 

Nella seduta di mercoledì 26 luglio il Consiglio metropolitano ha approvato la convenzione con la Provincia di Modena per la condivisione di funzioni di destinazione turistica nell'ambito del sistema organizzativo e delle politiche di sostegno alla valorizzazione e promo-commercializzazione turistica di cui alla L.R. Dell'Emilia-Romagna 4/2016.

Il documento ha ottenuto 13 voti a favore (Pd e Rete Civica) e 2 astenuti (Uniti per l'Alternativa e Movimento Cinque Stelle).

L’area della città metropolitana di Bologna e della provincia di Modena costituiscono assieme un ambito territoriale di interesse turistico che — nel rispetto dei principi indicati dalla nuova legge regionale — racchiude opportunità significative di rilancio e sviluppo dell’economia turistica attraverso l’integrazione delle misure a sostegno del settore, il coordinamento degli strumenti e la condivisione delle attività tra i diversi attori istituzionali e con la componente imprenditoriale.

I fattori di richiamo turistico di particolare interesse e per i quali con la Convenzione si ritiene strategico attivare una condivisione delle azioni, in funzione del potenziamento dei segmenti di offerta turistica correlati, anche mediante politiche di brand identity, riguardano quattro prodotti turistici:

- Motor Valley, quale complesso di elementi di interesse turistico-culturale ed emozionali derivati dalla storia dei marchi, da musei e collezioni, dai circuiti e dalle manifestazioni sportive connesse;
- le eccellenze agroalimentari e della tradizione enogastronomica, che comprendono diversi prodotti tipici con marchi DOP e IGP che si collocano nella storia dei luoghi e delle popolazioni;
- il turismo della neve nel comprensorio delle stazioni invernali del Cimone e del Corno alle Scale, sia sotto il profilo sportivo che come risorsa più ampia per diverse forme di turismo ricreativo, naturalistico, delle famiglie e dei gruppi;
- i grandi eventi dotati di un potenziale di attrattività turistica, che interessano diversi ambiti quali il mondo della cultura, lo sport e la musica.

 Per condividere le linee strategiche programmatiche di sviluppo delle attività di promo-commercializzazione la composizione della Cabina di Regia (che attualmente conta 15 partecipanti tra pubblici e privati) sarà estesa alla partecipazione di 2 rappresentanti delle amministrazioni pubbliche locali della Provincia di Modena e a 4 rappresentanti dell'imprenditoria turistica modenese. Inoltre 1 rappresentante della Provincia di Modena parteciperà alle sedute del Comitato di Indirizzo.

La Convenzione ha una durata di tre anni a partire dalla sua sottoscrizione.

“Con questa intesa – sottolinea il consigliere delegato Massimo Gnudi – rafforziamo complessivamente l'offerta e la promozione territoriale, in particolare per quattro prodotti turistici. Una azione condivisa molto importante che concorre allo sviluppo e alla valorizzazione di azioni di promozione turistica nelle nostre realtà territoriali.”

 
 
 
A cura di:
Ufficio stampa
 
 

Data ultimo aggiornamento: 17-11-2017