Limitazioni e misure emergenziali

Le limitazioni alla circolazione di alcune classi di veicoli nei centri abitati sono in vigore dal 1° ottobre 2018 al 31 marzo 2019 riguardano i veicoli diesel fino agli euro 3, benzina fino agli euro 1e i motocicli pre-euro.

Valgono per il Comune di Bologna, i comuni dell'agglomerato di Bologna (Argelato, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell'Emilia, Ozzano dell'Emilia, Pianoro, San Lazzaro di Savena e Zola Predosa) e per il Comune di Imola.

I veicoli più inquinanti non potranno circolare all'interno dei centri abitati, salvo lungo i percorsi consentiti, dal lunedì al venerdì tra le 8.30 e le 18.30 e nelle domeniche ecologiche

Le domeniche ecologiche saranno otto e saranno omogenee su tutto il territorio bolognese, come stabilito nella riunione del 19 ottobre convocata dal sindaco Virginio Merola in Città metropolitana con i Sindaci di Imola e dei 10 Comuni dell’agglomerato urbano.

Questo il calendario: 25 novembre, 2 dicembre, 6 e 20 gennaio, 10 e 17 febbraio, 3 e 24 marzo. 

 

Controlla qui se il tuo veicolo può circolare. 

Se non conosci la classe Euro del tuo veicolo, verificala nel  portale dell'automobilista .

Ogni Comune inoltre definisce una serie di categorie di mezzi in deroga a queste limitazioni, all'interno delle proprie ordinanze.

 

MISURE EMERGENZIALI

 

Ogni lunedì e giovedì ARPAE esegue le veriche sulle concentrazioni di inquinanti nell'aria.

In caso di sforamento CONTINUATIVO dei limiti giornalieri di PM10 nei 3 giorni precedenti ai giorni di controllo, si applicano le misure emergenziali, che prevedono:

  • l'estensione ai veicoli diesel euro 4 delle limitazioni alla circolazione previste dal lunedì al venerdì (8.30-18.30)  
  • la riduzione delle temperature di almeno 1°C negli ambienti riscaldati (max 19°C nelle case, uffici, attività commerciali e luoghi di culto; max 17°C dove si eseguono attività industriali ed artigianali);

  • il potenziamento dei controlli sui veicoli circolanti;

  • il divieto di utilizzo di generatori di calore a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con classe di prestazione emissiva inferiore a 3 stelle;

  • il divieto di combustione all'aperto di qualsiasi tipologia di materiale;

  • il divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso.

Le misure decorrono dal giorno seguente al controllo fino al giorno di controllo successivo; se il giorno di controllo e/o di attivazione delle misure emergenziali è festivo, si rimanda al primo giorno successivo non festivo.

Le misure emergenziali si applicano ai soli comuni aderenti al PAIR2020 della provincia in cui è avvenuto lo sforamento dei valori di PM10.

Per sapere se verranno applicate le misure emergenziali, controlla il sito Liberiamo l'aria .

 
 
 
misure emergenziali