Comunicato stampa

Vertenza parcheggio Tanari-BoMob: apertura della società per garantire l'occupazione. Si riapre il dialogo con i sindacati al Tavolo metropolitano di salvaguardia del patrimonio produttivo 


 
 

Si riapre il dialogo  tra organizzazioni sindacali e BoMob per garantire l’occupazione dei lavoratori del parcheggio Tanari. Questo il cuore del verbale d’incontro approvato e sottoscritto dai soggetti partecipanti al Tavolo metropolitano di Salvaguardia del patrimonio produttivo riunitosi oggi pomeriggio in relazione ai lavoratori del Parcheggio Tanari. Al Tavolo, presieduto dal Capo di Gabinetto Sergio Lo Giudice, hanno partecipato i tecnici della Città metropolitana e del Comune di Bologna, l’Agenzia Regione per il Lavoro Emilia-Romagna, BoMob Scarl e Gruppo ENGIE Italia, Coop. Soc. Isola, SRM, TPER, e le organizzazioni sindacali Filcams CGIL, CdlM Cgil Bologna, UILtrasporti Emilia Romagna, USB Lavoro Privato e USB Confederale.  

Nel corso dell'incontro, vista l’impossibilità per la Soc. Coop. Isola di dare continuità occupazionale ai lavoratori in oggetto per mancanza di attività alternative e compatibili sul territorio bolognese, BoMob ha offerto la disponibilità per la ricerca di soluzioni utili a garantire l'occupazione dei lavoratori interessati, valutando le necessità relativamente ai ruoli conferibili in considerazione alle modificazioni organizzative che la stessa ha attuato per l'erogazione del servizio.   

Le Istituzioni hanno proposto, alla luce degli elementi emersi nel corso del tavolo e degli approfondimenti in corso, che si sospendano le azioni di blocco del parcheggio, per consentire un clima consono al migliore sviluppo del percorso. CGIL e UIL, avendo già consultato i propri iscritti, hanno aderito alla proposta delle Istituzioni, USB ha preso atto della proposta e si è impegnata a dare riscontro nelle prossime ore.  

Le organizzazioni sindacali hanno chiesto inoltre un intervento tempestivo a tutela della salvaguardia occupazionale dei lavoratori coinvolti. Le parti si riconvocheranno in tempi brevi per la seconda seduta del Tavolo.  

Soddisfatto Sergio Lo Giudice, Capo di Gabinetto e delegato del Sindaco al Lavoro: “Chiediamo a chi viene a fare impresa sul nostro territorio di affiancarci nel massimo sforzo per tutelare l’occupazione e i diritti dei lavoratori. Siamo soddisfatti che BoMob si impegni a perseguire questo obiettivo, rivedendo la propria struttura organizzativa e investendo risorse economiche per risolvere questa situazione”. 

 
 
 
A cura di:
Ufficio stampa
 
 

Data ultimo aggiornamento: 14-02-2022