Tavolo di Salvaguardia e Ripresa economica

 

Il Tavolo di Salvaguardia e Ripresa economica è un luogo di dialogo tra Città metropolitana con gli altri Enti territoriali, Camera di Commercio, Associazioni di categoria, Sindacati e in generale tra tutti coloro che hanno o possono avere un ruolo nell’individuare azioni volte ad affrontare le crisi dei settori maggiormente colpiti dagli effetti della pandemia tuttora in corso. Inoltre, il Tavolo si propone di agire in una logica preventiva e strategica, per definire linee di supporto e per elaborare, in prospettiva territoriale metropolitana, possibili proposte di rafforzamento del tessuto produttivo con il fine ultimo di sostenerne la ripresa, la crescita e lo sviluppo economico e sociale.

Il Tavolo ha altresì l’obiettivo di creare un punto di sintesi per il monitoraggio delle dinamiche economiche e occupazionali, per fornire una base conoscitiva aggiornata volta all’elaborazione di possibili interventi quali l’individuazione di azioni di supporto e di qualificazione dell’occupazione e per accompagnare i processi di trasformazione delle filiere, prestando particolare attenzione ad alcune delle categorie più fragili (donne e giovani).

Il Tavolo affianca e rafforza la valenza del Tavolo di Salvaguardia del patrimonio produttivo esistente ed è una delle azioni previste dal nuovo Patto metropolitano per il Lavoro e lo Sviluppo sostenibile .


Le principali attività del Tavolo di Salvaguardia e Ripresa economica:

  • Focus per filiere/settori di attività;
  • Analisi del contesto e delle possibili azioni;
  • Visione anticipatoria degli effetti della pandemia e delle trasformazioni del mercato locale e globale: armonizzazione delle fonti di analisi esistenti, ricadute sulle filiere, analisi degli investimenti;
  • Orientare azioni di supporto quali ad esempio interventi formativi, sostegno all’autoimprenditorialità, raccordo con i sistemi sovraordinati.

 

Le priorità di intervento del Tavolo di Salvaguardia e Ripresa economica:

  • Donne
  • Giovani
  • Aree territoriali deboli

 

Il Modello organizzativo del Tavolo di Salvaguardia e Ripresa economica:

Tavolo Stakeholder, presieduto dal Consigliere metropolitano delegato alle Politiche del lavoro Fausto Tinti. Svolge un ruolo di coordinamento politico del progetto.

Le principali funzioni sono:

  • Condivisione e avvio del progetto, linee strategiche, monitoraggio;
  • Nomina dei referenti per la Cabina di regia;
  • Portavoce di istanze locali a livello nazionale.

 

Cabina di Regia svolge una funzione di coordinamento di natura tecnica sulle linee guida delineate dal Tavolo Stakeholder.

Le principali funzioni sono:

  • Effettua una lettura di sistema e indica le priorità di intervento;
  • Attiva e coordina i gruppi di lavoro;
  • Nomina i referenti per ambiti di interesse per la composizione di gruppo di lavoro
  • Si pone come interlocutore di soggetti terzi;
  • Consegna linee di indirizzo per orientare le attività.

 

Gruppi di lavoro per filiere o trasversali sono individuati dalla Cabina di Regia e sono costituiti sia per filiere (o settori), individuando in via prioritaria quelle che stanno attraversando un periodo di particolare sofferenza, sia per tematiche di tipo trasversale.

Le principali funzioni dei Gruppi di lavoro sono:

  • generare azioni che intendono agire concretamente su alcuni elementi dell’andamento economico della filiera/settore;
  • approfondire i singoli ambiti individuati, attivare competenze tecniche specifiche, monitoraggi tematici, condividere e mettere in rete gli strumenti esistenti dei diversi soggetti, redigere proposte di intervento.


I Gruppi di lavoro potranno avere una composizione variabile definita dalla Cabina di regia o dal Gruppo di lavoro stesso.

I Gruppi di lavoro costituiti sono:

 

Gruppi di lavoro traversali:

  1. Dati Statistici e Monitoraggio. Coordinatore Guido Caselli – UnionCamere Emilia-Romagna;
  2. Workers Buy Out, Autoimprenditorialità e Trasmissione di impresa. Coordinatrici Marzia Florindi – Città metropolitana di Bologna e Barbara Benassai – Camera di Commercio Bologna;

 

Gruppi di lavoro per filiere o settori produttivi:

  1. Cultura e Spettacolo. Coordinatrici Giorgia Boldrini – Comune di Bologna e Laura Venturi – Città metropolitana di Bologna
  2. Moda. Coordinatrice Stefania Pisani – Coordinatrice CGIL Bologna
  3. Settore Aeroportuale. Coordinatore Marco Verga – Aeroporto di Bologna
  4. Sport. Coordinatore Paolo Ricci – Comune di Bologna
  5. Trasporto Pubblico non di linea, TAXI, NCC. Coordinatore Claudio Mazzanti – Comune di Bologna


Inoltre, le attività del Tavolo di Salvaguardia e Ripresa si coordinano con i lavori di due Tavoli esistenti:

  • Commercio e Attività turistiche. Coordinatrice Sara Maldina – Città metropolitana di Bologna.
  • Rete per la Formazione e l’Apprendimento permanente. Coordinatrice Laura Venturi – Città metropolitana di Bologna.