Dalla Regione 15 milioni per progetti ad alto contenuto di innovazione, sostenibilità e buona occupazione

Invest in Bologna a supporto degli imprenditori per il bando regionale di promozione di nuovi investimenti

Foto: Eon Reality
 

La Regione Emilia-Romagna ha stanziato 15 milioni di euro per il biennio 2021-2022 per le imprese che intendono insediarsi o espandere la propria attività nel territorio bolognese.

Il bando punta a selezionare proposte di investimenti di alta rilevanza strategica che, attraverso la sottoscrizione di accordi di insediamento e sviluppo siglati con la Regione, comprendano, prioritariamente, attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale. Per implementare avanzamenti tecnologici di interesse per le filiere produttive regionali.

Invest in Bologna supporterà gli investitori e imprenditori che intendono essere accompagnati all'acquisizione di informazioni sul bando. Invest in Bologna è il servizio della Città metropolitana dedicato all'attrazione degli investimenti che opera in stretta sinergia con la Regione Emilia-Romagna e con l’Agenzia di sviluppo regionale ART-ER, la quale si occuperà di fornire assistenza tecnica alla Regione nelle varie fasi di selezione e valutazione dell’investimento proposto.

Con la firma degli accordi di insediamento regionali, le imprese e i Gruppi in arrivo potranno contare su procedure e percorsi definiti e semplificati, legati agli effettivi stati di avanzamento del progetto, d’intesa con gli enti locali interessati. Le risorse disponibili rientrano nella programmazione regionale dei fondi europei Por Fesr e Por Fse 2014-2020. Ci saranno anche agevolazioni per gli interventi di formazione e fondi per gli incentivi all’assunzione di personale con disabilità o svantaggiato, oltre a 2 milioni per progetti di ricerca e sviluppo nell’area colpita dal sisma del maggio 2012. Inoltre, per programmi di investimento che riguardano il Centro Enea del Brasimone (Appennino bolognese) saranno disponibili ulteriori 583 mila euro.

Criteri di valutazione per ottenere i finanziamenti saranno, in particolare, l’impatto occupazionale, quindi i posti di lavoro previsti, e la sostenibilità ambientale.

Dal 2016 quarantanove imprese a livello regionale, tra cui anche grandi gruppi internazionali leader in ricerca e innovazione hanno scelto di puntare sull’Emilia-Romagna grazie alla legge 14/2014 per la promozione degli investimenti e sono stati previsti/creati circa 2000 nuovi posti di lavoro.

Per quanto riguarda il territorio bolognese sono stati rilevanti gli investimenti di Ducati Motor, Eon Reality, Ibm Italia, Ima, Lamborghini, Philip Morris, Sacmi, Teko Telecom, Ynap.

Da sottolineare il progetto della californiana Eon Reality, leader mondiale nel settore della realtà virtuale, che ha avviato il Worklife Innovation Hub a Casalecchio di Reno in collaborazione con l’Università di Bologna: 6,3 milioni di euro il contributo pubblico, su un totale di oltre 24 milioni impiegati, e l’assunzione di 160 persone.

Da sottolineare inoltre, l’accordo di sviluppo firmato nel 2017 tra Regione, Ministero dello Sviluppo economico, Invitalia e Yoox Net-a-Porter Group (Ynap), leader globale nell’e-commerce del lusso, prevede oltre 210 milioni di euro di investimenti e più di 500 nuovi occupati entro la fine del 2020. Tra i grandi gruppi stranieri che hanno scelto di investire nell'area metropolitana di Bologna nel 2016 anche Philip Morris con il nuovo stabilimento di Anzola Emilia.

Maggiori dettagli e informazioni sul bando sono consultabili nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna e nel sito Imprese del Portale della Regione.

 
 
 
Data di pubblicazione: 26-10-2020
Data ultimo aggiornamento: 28-10-2020
 
 
La tua iscrizione non pu˛ essere convalidata.
La tua iscrizione Ŕ avvenuta correttamente.

Iscriviti alla newsletter settimanale "Bologna metropolitana" 

 Il tuo indirizzo email viene utilizzato unicamente per permettere l'invio della  newsletter della CittÓ metropolitana di Bologna. Puoi disiscriverti in  qualsiasi momento usando il link incluso in ogni email.  Privacy