Collezioni Musicali | Regia Accademia Filarmonica di Bologna

Compito di Mozart
 
 
Palazzo Carrati - via Guerrazzi, 13 - 40125 Bologna
tel 051 222997 - fax 051 224104
 
 
 
 
 

Fondata nel 1666, l’Accademia Filarmonica di Bologna è la più antica istituzione musicale laica della città.
Nella seconda metà del Settecento divenne un punto di riferimento della cultura musicale europea e molti musicisti, tra cui Mozart, passarono di qua per sostenere l’esame ed ottenere il diploma di “Maestro compositore”, uno dei titoli più ambiti dell'epoca.
L’ingente patrimonio custodito nell’archivio e nella biblioteca si è formato e arricchito nel corso di oltre trecentocinquant'anni di storia. L’archivio consta di tutti gli atti ufficiali e di vari fondi documentari, mentre la biblioteca conserva preziosi libri e manoscritti, spesso autografi. Si tratta di oltre cinquantamila unità, fra cui spiccano il manoscritto della composizione che Mozart scrisse per diventare accademico (l’antifona “Quaerite primum regnum Dei”, nella versione approvata dalla commissione), il manoscritto della “Musica per la Settimana Santa” di Scarlatti, gli autografi de “La Cenerentola” di Rossini, di “Madama Butterfly” di Puccini (frammenti), di “Au lac de Wallenstadt” di Liszt, della Sinfonia di “Alzira” di Verdi e schizzi dell’Ottava Sinfonia di Beethoven.
Al secondo piano sono conservati alcuni degli strumenti utilizzati nei primi anni di attività dell'Accademia, fra cui l'organo Traeri del 1673 e un consort di flauti cinquecenteschi. Sono inoltre presenti alcuni strumenti pervenuti successivamente, dal sec. XVIII ad oggi, come il pianoforte Erard appartenuto a Stefano Golinelli, il fortepiano detto "di Rossini", il pianoforte appartenuto a Ottorino Respighi e vari strumenti ad arco.

Apertura: visite su prenotazione con una settimana di anticipo

Biglietto:  gratuito; è gradita un’offerta libera

Servizi: Archivio, Biblioteca

Attività: visite guidate (a cura del M° Luigi Girati), conferenze, convegni, concerti