Parco Regionale dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell'Abbadessa | Grotta del Farneto

San Lazzaro di Savena - Parco dei Gessi - Grotta del Farneto
 
> Casa Fantini - via Jussi 171 | San Lazzaro di Savena
> Villa Torre - via Tolara di Sopra, 99, loc. Settefonti | Ozzano Emilia
tel 0516254821

Elemento di spicco del Parco, sulle prime colline bolognesi, è il complesso sistema carsico gessoso fra le valli del Savena, dell'Idice e dello Zena con i suggestivi Calanchi dell'Abbadessa. Pur intaccati dalle passate attività estrattive, i gessi bolognesi rappresentano una delle principali emergenze naturalistiche della regione, con doline, altipiani, valli cieche e rupi, e una vegetazione con presenze mediterranee e specie legate a fasce altitudinali più elevate. Un mondo ricco di stimoli per geologici, speleologi, biologi ma anche per gli storici: la grotta del Farneto, scoperta da Francesco Orsoni nel 1871 ed esplorata da Luigi Fantini nei primi decenni del Novecento,  divenne la più famosa del sistema per le importanti testimonianze archeologiche dell'età del Bronzo ivi rinvenute. Il Centro visita Casa Fantini in Val di Zena, punto di incontro per le visite guidate alla grotta del Farneto, è collocato nella casa appartenuta a Luigi Fantini, pioniere dell'esplorazione dei gessi bolognesi e fondatore del Gruppo Speleologico Bolognese. Il Centro visita Villa Torre, in uno storico edificio nei pressi di Settefonti, dedicato in particolare all'ambiente calanchivo dell'area, ospita anche il percorso museale "Da Mare a Mare", dedicato alla geologia del territorio del Parco e una aula attrezzata per attività di Educazione Ambientale