Biblioteca Sportiva Comitato Olimpico Nazionale Italiano CONI Emilia Romagna | Centro Studi e Documentazione

Via dei Trattati Comunitari Europei, 7 – 40127 Bologna
tel 051 580542 - fax 051 580463
 
 
 
 
 
Tipologia
 
 
Servizi
Polo UBO-SBN
 
 

Accesso: libero Accessibilità disabili: Si

 

Apertura

 

Ambito tematico Sociale (economia, diritto e scienze sociali), scientificoe tecnologico (scienza dello sport), sportiva (educazione fisica e sport)

Patrimonio 8.000 volumi e opuscoli, 500 periodici, libri storici(1850-1950), audiovisivi e risorse elettroniche (vhs, dvd, cd, cdrom), altri documenti digitali e banche dati, mappe, fotografie,cartoline, diapositive, manifesti, materiale grigio, tesi di laurea. Il patrimonio di testi storici comprende antichi trattati sull’educazione fisica, un’ampia collezione su Emilio Baumann, un pregevole trattato di anatomia pittorica (1841)

Sezioni e fondi speciali Sezioni speciali: letteratura sportiva,storia dello sport, allenamento, traumatologia, educazione fisica, attività motoria. Donazioni di fondi e biblioteche di privati

Servizi al pubblico Prestito (per 15 gg. e rinnovabile per altri 15 gg. in assenza di richieste), consultazione, catalogo ed opac, cataloghi speciali interni, reference on-line, prestito interbibliotecario, riproduzioni (fotocopie), attrezzature audio-video

Spazi 2 sale lettura (12 posti), sala conferenze (40 posti)

Attività Presentazione di libri, convegni, attività con le scuole, corsi aggiornamento, produzioni ricerche interne

 

Titolare Coni Provinciale di Bologna

Storia della biblioteca La biblioteca, inaugurata nel 1999, è principalmente costituita da fondi librari. I quattro fondi librari di maggior consistenza provengono dalla biblioteca del CONI Provinciale di Bologna, dalla biblioteca CSEF–FIEFS, dal Centro Studi della FIDAL e dal fondo Prof. Giorgio Bernardi. Altri provengono da donazioni di docenti universitari, insegnanti di educazione fisica o appassionati di cultura sportiva. La biblioteca CONI fa parte del Centro di Documentazione Metropolitano dello Sport riconosciuto dagli Assessorati allo Sport della Provincia e dal Comune e dall’Università di Bologna. Ha operato in prevalenza come biblioteca sportiva, a supporto di biblioteche universitarie su tematiche specifiche per lo sport: legislative, medico–riabilitative, tecniche, edilizie, pedagogiche, storiche

Storia dell’edificio Proprietà Casa del Clero (1889)

Altri istituti/enti ospitati nell’edificio Museo dello sport online; CONI Provinciale–CSEF-FIEFS