Biblioteca d'Arte e di Storia | San Giorgio in Poggiale | Genus Bononiae


ex Chiesa di San Giorgio in Poggiale - via Nazario Sauro, 20/2 - 40121 Bologna
tel 051 19936352
 
 
 
 
 
Tipologia
 
 
Servizi
Polo UBO-SBN
 
 

Accesso: libero

 

Apertura  

 

Patrimonio: Circa 150.000 volumi e opuscoli, circa 50 quotidiani (cessati, di carattere soprattutto locale), circa 1.000 periodici (di cui 15 in corso), circa 87.300 libri antichi (fino al 1830), alcune centinaia di manoscritti (di prossimo trattamento), 15 incunaboli, 1788 cinquecentine, un centinaio di mappe, anche raccolte in album, circa 10.000 cartoline, 2.000 libretti d’opera e un migliaio di spartiti, altri documenti (giochi, letteratura grigia, tesi di laurea). Nell'archivio fotografico, circa 60.000 negativi su lastra di vetro e in pellicola, diverse migliaia di stampe fotografiche antiche e moderne
Sezioni e fondi speciali: Sezioni speciali: Cataloghi d’aste. Fondi librari: "Ambrosini", "Antonio Brighetti", "Sassoli", "Silvani", "Grazia", "Castagnetti/Alfa edizioni", "Puzzarini". Fondi archivistici: "Alfredo Testoni", Archivio fotografico
Servizi al pubblico Consultazione, prestito, fotocopiatrice per eventuali riproduzioni in loco

 

Titolare: Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna
Storia della biblioteca: La biblioteca nasce verso la fine del sec. XIX, alcuni decenni dopo la costituzione della Cassa di Risparmio in Bologna (1837). In anni in cui il PRG del 1889 si accinge a cambiare il volto di Bologna, l’Istituto bancario dà vita ad una raccolta di documenti afferenti la storia della città, che è continuata costantemente nel tempo, quasi si trattasse di un doveroso compito per assicurarne la sopravvivenza. Nel 1991, a seguito della legge Amato–Carli, si costituisce la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, che l’anno successivo acquista il complesso di San Giorgio in Poggiale, la biblioteca, l’emeroteca e la fototeca, oggi parte del percorso culturale, artistico e museale Genus Bononiae. Musei nella Città, promosso dalla stessa Fondazione 

Storia dell’edificio: Il complesso di San Giorgio in Poggiale (vano chiesastico e casa canonica), edificato alla fine sec. XVI su disegno di Tommaso Martelli, fu compiuto nel 1633. La chiesa venne tenuta dai PP. Serviti dalla sua costruzione fino al 1798. Ceduta nel 1824 ai Frati Minori Conventuali, dopo il loro trasferimento in San Francesco, rimase chiusa fino al 1882, anno in cui passò ai Gesuiti. Danneggiata da un bombardamento aereo nel 1943, fu sconsacrata e chiusa per anni. Negli anni Settanta fu acquistata dalla Cassa di Risparmio in Bologna, che ne fece la sede delle proprie Collezioni d’Arte e di Storia. Dal 1979 al 2005 il magnifico vano chiesastico è stato sede di importanti mostre d’arte, di concerti e di convegni