Biblioteca Museo Civico Archeologico di Bologna

via de' Musei, 8 - 40124 Bologna
tel 051 2757211 - fax 051 266516
 
 
 
 
 
Tipologia
 
 
Servizi
Polo UBO-SBN
 
Wireless
 
 

Accesso libero

Ambito tematico Umanistico (archeologia, numismatica, conservazione e restauro)

Apertura

 

Patrimonio Circa 15.000 volumi e opuscoli, periodici, libri antichi (fino al 1830), vhs, dvd, cd, cd-rom
Sezioni e fondi speciali Biblioteca della sezione didattica del Museo, sezione numismatica
Servizi al pubblico Consultazione, catalogo ed opac, assistenza bibliografica per ricerche specializzate, document delivery, riproduzioni (fotocopie, scansioni)
Spazi Sala lettura (10 posti), sala conferenze (90 posti in condivisione col Museo), sala mostre (in condivisione col Museo)

 

Titolare Comune di Bologna
Storia della biblioteca e dell’edificio Ospitato nel Palazzo dell’Ospedale di Santa Maria della Morte, edificio quattrocentesco ristrutturato nel 1875, il Museo civico Archeologico è uno dei più importanti a livello nazionale. Venne fondato nel 1881 dalla fusione di due musei: quello Universitario – erede della “Stanza delle Antichità” dell’Accademia delle Scienze fondata da Luigi Ferdinando Marsili (1714) - e quello Comunale da poco arricchitosi della grande collezione del pittore Pelagio Palagi (1860) e di numerosissimi reperti provenienti dalle fortunate campagne di scavo condotte in quegli anni a Bologna e nel suo territorio. L’ordinamento del Museo, oggi ampiamente rinnovato rispetto all’allestimento originale, è articolato nelle sezioni che espongono reperti provenienti dalle Collezioni Palagi e Universitaria (Sale Egiziana, Greca, Etrusco-Italica e Romana), ed in quelle che documentano la storia cittadina dalla preistoria all’età romana (sezioni preistorica, etrusca e lapidario).