Diritto di accesso

La Città metropolitana di Bologna garantisce il diritto di accesso ai dati ed ai documenti da essa  detenuti anche ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione a chi ne faccia richiesta nei modi e nei limiti previsti dalla normativa vigente.

Sono previste dalla legge tre tipologie di diritto di accesso:

 

L'accesso documentale
E' il diritto di accesso classico previsto dalla Legge 241/1990. Ha ad oggetto i documenti detenuti dalla Città metropolitana di Bologna. Il soggetto interessato deve motivare la propria richiesta in ordine ad un interesse personale, attuale e concreto corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata dall'ordinamento e collegata al documento del quale è richiesto l'accesso.


L'accesso civico
E' il diritto di chiunque di richiedere alla Città metropolitana i dati, i documenti e le informazioni che dovevano essere obbligatoriamente pubblicati per disposizione di legge, nel caso in cui tale pubblicazione sia stata omessa.


L'accesso civico generalizzato - Freedom of Information Act (Foia)
E' il diritto di chiunque ad accedere, nei limiti previsti dalla legge, ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione per favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche per promuovere la partecipazione al dibattito pubblico.