"Un passo verso gli altri" progetto per sviluppare un confronto fra studenti e ragazzi detenuti

Organizzato da Istituto Penale per i Minorenni “Siciliani” in collaborazione con il CPIA Metropolitano di Bologna e la Città metropolitana di Bologna

Studenti - Archivio Città metropolitana di Bologna
 

Il percorso di educazione alla cittadinanza “Un passo verso gli altri” intende offrire un’esperienza formativa attiva che si basa sul confronto tra studenti delle scuole superiori dell'area metropolitana e ragazzi detenuti all’interno dell’Istituto Penale Minorile “Siciliani” di Bologna. Il tema proposto per l’anno scolastico 2017/2018 è “Libertà di..., libertà da..., libertà per...”, ovvero libertà come possibilità di fare e pensare in autonomia, come capacità di svincolarsi da condizionamenti esterni e pregiudizi e soprattutto.... come strumento per scegliere e agire in modo positivo e propositivo verso se stessi e verso gli altri.
Il progetto durerà da ottobre 2017 a maggio 2018.

Il percorso si sostanzia nell’incontro faccia a faccia tra mondi di vita differenti, che permette lo scambio di pensieri e riflessioni intorno a tematiche comuni, ma che soprattutto consente ai ragazzi coinvolti (di fuori, come di dentro) di lavorare su aspetti importanti del vivere nel mondo con gli altri (quali il riconoscimento dell’alterità, una maggiore consapevolezza di sé e il rafforzamento della propria identità), e del vivere in un contesto sociale più ampio, contribuendo a promuovere il senso di cittadinanza attiva che si esplica anche attraverso l’educazione alla legalità. Tutto questo, attraverso un confronto continuo e diretto tra i ragazzi (pur considerando i vincoli imposti da un regime di restrizione delle libertà individuali), con la costante presenza di educatori, docenti e volontari.

Gli istituti bolognesi che hanno aderito sono: Liceo Fermi, IIS Aldini Valeriani Sirani, IIS Keynes, Liceo Rambaldi Valeriani. Il percorso è a numero chiuso, coinvolge i ragazzi detenuti dell’IPM e massimo 6 gruppi provenienti dagli Istituti che partecipano. Ogni gruppo è costituito da un numero di studenti non superiore a 25, della stessa classe o di classi diverse.
Per ogni gruppo sono previsti tre momenti: incontro preparatorio con educatori IPM presso l’Istituto scolastico, incontro in IPM, incontro di restituzione con educatori IPM presso l'Istituto scolastico.

Il Progetto rientra negli obiettivi della macro area dello Sviluppo sociale delle linee di mandato 2016/2021 della Città metropolitana.


Le finalità e gli obiettivi

- per i ragazzi detenuti
:

  • favorire lo scambio e il contatto diretto tra coetanei che rappresentano un’esperienza di “normalità”,
  • creare occasioni per coltivare una vita intellettuale attraverso l’approfondimento di tematiche d’interesse,
  • vivere relazioni interpersonali gratuite e positive con coetanei,
  • tagliare la ripetitività di meccanismi, relazioni e dinamiche interne all’IPM.


- per gli studenti
:

  • lavorare su stereotipi e pregiudizi, per favorire l’incontro con la persona guardando oltre l’etichetta che indossa,
  • stimolare una riflessione sui meccanismi di devianza, sui comportamenti e le scelte personali che portano a vivere situazioni di illegalità e le loro conseguenze,
  • far conoscere la realtà dell’Istituto Penale per i minorenni e il funzionamento giuridico con aspetti collegati (tipologia di reati, iter processuale, aspetti penali, valenza educativa della detenzione, struttura dell’IPM, vita quotidiana, personale operativo,…),
  • attivare percorsi di approfondimento interdisciplinare attraverso il lavoro sui temi del progetto, trasversali alle diverse discipline.


- per le scuole e i docenti:
favorire l’attivazione di percorsi di approfondimento interdisciplinare attraverso il lavoro sui temi del progetto, trasversali alle diverse discipline.


- per l’Istituto Penale Minorile

  • sensibilizzare rispetto alla realtà detentiva
  • far prendere coscienza che l’Istituto Penale non è una realtà al di fuori della società, ma ne è parte integrante.

 

Torneo di calcio
Per ampliare e diversificare le opportunità di incontro, conoscenza e relazione tra fuori e dentro nel mese di maggio 2018, a conclusione del percorso, verrà organizzato all’interno dell’IPM un Torneo di calcio aperto agli studenti delle scuole superiori che hanno partecipato al progetto.

 
 
 

A cura di Ufficio stampa

Data ultimo aggiornamento: 18-10-2017