Calderara: bando per gestire il nuovo centro culturale

Domande entro il 9 ottobre 2017

Progetto del centro culturale di Calderara di Reno
 

Il Comune di Calderara sta costruendo un centro culturale e ha pubblicato un Bando di gara per la gestione. Attraverso il bando si cerca un soggetto capace di gestire questo spazio, sviluppando una diffusa e costante attività di promozione culturale radicata sul territorio, accompagnata a una progettualità originale di rilievo metropolitano, ma anche regionale e nazionale. Il bando di gara dell’importo di 824.000 euro su quattro anni, è stato pubblicato in agosto; la scadenza è il 9 ottobre, ma per partecipare alla gara è necessario iscriversi al sopralluogo obbligatorio (che si svolgerà il 14 settembre) entro l'11 settembre.
Il progetto richiesto dal bando deve dispiegarsi per tutto il corso dell’anno sul tema della “cultura creativa” e deve svilupparsi anche negli altri centri di promozione culturale già esistenti sul territorio, come la biblioteca, il teatro, la piazza, il parco… Accanto a questo, si richiede anche la realizzazione di un progetto culturale di carattere innovativo, fortemente caratterizzante il centro stesso, che ne connoti l’azione, si ispiri alla filosofia del contest, del festival, della produzione di prodotti culturali, e sia di interesse regionale e nazionale.
Finalità della programmazione culturale dovrà essere il coinvolgimento di ragazzi, giovani e adulti, valorizzandone l’espressività e aiutandoli ad acquisire competenze utili a generare iniziative di imprenditorialità giovanile, sviluppare percorsi di formazione permanente per adulti, sostenere la cultura dell’integrazione e del dialogo. Il soggetto è chiamato a gestire il centro culturale sia direttamente con il proprio progetto, sia raccogliendo e coordinando in una unica programmazione le attività di tutte quelle realtà territoriali che potranno richiedere in uso gli spazi del centro.

Il Centro culturale è dotato di:
- un auditorium da 90 posti, nel quale sarà possibile organizzare concerti, conferenze, seminari, proiezioni, eventi;
- una aula polivalente attrezzata con pc e una emeroteca, per corsi di informatica, lettura e studio, corsi di lingue e altre attività aggregative;
- una sala atelier con un forno per la cottura della creta, nella quale si potranno realizzare laboratori e corsi di tipo artistico, espressivo, scientifico e ludico;
- una sala musicale insonorizzata e attrezzata per prove di gruppi musicali e cori;
- una piazza coperta, di ingresso alla struttura, dedicata all’accoglienza e alla libera frequentazione, dotata di un angolo ristoro e di spazi per la libera aggregazione.

Il centro dovrà restare aperto almeno 48 settimane all’anno per 14 ore al giorno. Destinatari del bando sono imprese, cooperative, consorzi di cooperative, operatori economici, enti e associazioni di promozione sociale.

 

 
 

A cura di Ufficio stampa

Data ultimo aggiornamento: 08-09-2017