Dal 4 aprile circola la nuova banconota da 50 euro

La nuova banconota da 50 Euro - Dal sito della Banca d'Italia

Ecco tutti gli elementi di sicurezza per evitare i falsi

Dal 4 aprile 2017 è in circolazione la nuova banconota da 50 euro. Si tratta del quarto taglio della serie “Europa” dopo quelli da 5, 10 e 20 euro, che sono già stati emessi. La nuova serie è dotata di elementi di sicurezza nuovi e più avanzati che offrono una maggiore protezione dalla falsificazione. E’ sufficiente seguire i tre passaggi: “Toccare-Guardare-Muovere”.

1. Tocca una banconota: la carta è in fibre di puro cotone e risulta ruvida e dotata di una particolare consistenza.
Sui margini laterali della banconota puoi percepire una serie di linee in rilievo per permettere una più semplice identificazione, in modo particolare per le persone con problemi visivi.
Anche l’immagine principale, le iscrizioni e la cifra di grandi dimensioni indicante il valore risultano più spesse al tatto.

2. Guarda una banconota in controluce: la finestra nella parte superiore dell’ologramma rivela, in trasparenza, il ritratto di Europa su entrambi i lati del biglietto.
Inoltre puoi scorgere un’immagine sfumata del ritratto di Europa, la cifra del valore e una finestra. Il ritratto è la caratteristica maggiormente visibile della filigrana e appare anche nell’ologramma. La filigrana è incorporata nella carta e può essere osservata su entrambi i lati della banconota.

3. Muovi una banconota: la striscia argentata rivela una finestra con ritratto e il numero verde smeraldo produce l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale.
Inoltre l’ologramma – la striscia argentata sulla destra del biglietto – mostra il ritratto di Europa, una finestra e il valore numerico della banconota.
Sul fronte la finestra mostra il numero indicante il valore incorniciato da linee iridescenti; sul retro il valore compare invece scritto più volte in cifre iridescenti.
La cifra brillante nell’angolo in basso a sinistra riproduce l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale. La cifra inoltre cambia colore, passando dal verde smeraldo al blu scuro in base all’angolazione della banconota.


Nell'allegato tutti i dettagli forniti dalla Banca d'Italia e i dati sulle falsificazioni nel territorio di Bologna.

 
 
 

A cura di Ufficio stampa

Data ultimo aggiornamento: 04-04-2017