Dislessia Amica: docenti a lezione per una scuola più inclusiva

Dal sito "Dislessia amica"
Dal sito "Dislessia amica"

Nell'area metropolitana 76 istituti iscritti per la formazione agli insegnanti

E' partito nell'ottobre scorso "Dislessia amica" il progetto per la formazione degli insegnanti lanciato dal Miur assieme all'Associazione italiana dislessia (Aid), che ha l'obiettivo di rendere la scuola più inclusiva e capace di fornire sostegno anche agli alunni con Disturbi specifici di apprendimento (Dsa). Il progetto digitale è rivolto alla scuola primaria e secondaria di primo e di secondo grado.
Buoni i primi risultati della formazione con piattaforma e-learing sviluppata con la collaborazione dell'agenzia Life e della Fondazione Tim. A oggi sono 5200 in tutta Italia gli istituti iscritti, per un totale di oltre 130.000 insegnanti coinvolti. In Emilia-Romagna sono 330 le scuole che partecipano, di cui 76 a Bologna e nell'area metropolitana. Al primo turno di formazione, da ottobre a dicembre, si sono iscritti 107 istituti in regione, di cui solo 22 non hanno completato l'iscrizione. L'85% degli insegnanti ha portato a termine il corso con successo. Nella città metropolitana di Bologna, al sesto posto in Italia dopo roma, Milano, Napoli, Salerno e Brescia, le scuole che hanno completato il primo turno sono 24 su 25 iscritte.Si tratta di 14 Istituti comprensivi, 7 scuole secondarie di 2° grado, 2 scuole secondarie di 1° grado, un Istituto omnicomprensivo e un circolo didattico.

Al termine della formazione le scuole hanno ottenuto la certificazione "dislessia amica", che viene rilasciata solo se il 60% degli insegnanti di un istituto completa il corso. Per partecipare, ogni scuola può iscrivere da un minimo di 10 a un massimo di 50 insegnanti. Un singolo docente non può partecipare a livello personale. Oltre al primo turno formativo, realizzato nell'autunno scorso, sta ora per scadere il secondo turno (da gennaio a marzo) mentre da aprile partirà la terza sessione, fino a giugno. Ma vista la grande richiesta, si replicherà.
A Bologna, nell'anno scolastico 2014-2015 erano 611 gli alunni con disturbi dell'apprendimento alle elementari, 1.186 alle medie e 1.168 alle superiori.
Il progetto formativo dedicato agli insegnanti sui disturbi dell'apprendimento si articola su 40 ore ed è diviso in quattro moduli, al termine dei quali va superato un test. Il corso prevede video lezioni, indicazioni operative e approfondimenti, con lo scopo di dare agli insegnanti gli strumenti necessari per portare in classe una didattica in grado di non escludere nessuno.

 

Link

 

Dislessia amica

 

 
 
 

A cura di Ufficio stampa

Data ultimo aggiornamento: 16-03-2017