Piano per le periferie: firmata a Roma la Convenzione con Gentiloni

40 milioni alla Città metropolitana: riqualificazione delle zone attorno alle stazioni SFM e tante ciclabili. Tutti i dettagli sui 31 progetti selezionati

È stata firmata lunedì 6 marzo a Roma la Convenzione tra Presidenza del Consiglio dei Ministri e Città metropolitana di Bologna, in una cerimonia alla quale hanno partecipato il Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni e i rappresentanti delle Città metropolitane e Comuni del Paese che si erano classificati nelle prime 24 posizioni nella graduatoria pubblicata a dicembre. Per la Città metropolitana ha firmato il vicesindaco Daniele Manca essendo il sindaco Merola impegnato a Bruxelles.
Era questa l'ultima tappa necessaria per ottenere il finanziamento ai 31 progetti presentati da Palazzo Malvezzi e selezionati dal Bando per la predisposizione del “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie”.
L'importo complessivo del finanziamento ottenuto dalla Città metropolitana è di 39.721.315 euro per i progetti proposti dai Comuni o loro forme associative.

“Si tratta di un passaggio importante per il nostro territorio -  è il commento del sindaco metropolitano Virginio Merola - non solo per la qualità dei progetti approvati che migliorerà la vita dei cittadini metropolitani ma perché abbiamo dimostrato di sapere fare sistema riuscendo a presentare in tempi rapidi una rete di progetti collegati tra loro grazie alla regia della Città metropolitana: questo significa essere una federazione di Comuni e un sistema territoriale attraente.
Nei prossimi anni dovremo farci trovare con progetti pronti ad essere finanziati e realizzati. La modalità del Governo sarà infatti sempre di più questa: chiedere ai territori progetti rapidamente realizzabili e cantierabili”.

“L’intero progetto – spiega il vicesindaco metropolitano Daniele Manca - consentirà di rilanciare gli investimenti, di realizzare importanti dotazioni per ridurre le distanze e migliorare le nostre comunità, per una mobilità sostenibile e una nuova rigenerazione urbana”.

La Convenzione indica nel dettaglio tempi e modalità di erogazione del finanziamento. Ora la Città metropolitana di Bologna, in quanto soggetto beneficiario dei fondi del Bando per la realizzazione dei progetti proposti dai Comuni, sottoscriverà un Accordo con i Comuni stessi nel quale si indicheranno le modalità di realizzazione, di monitoraggio, di rendicontazione e di finanziamento degli interventi contenuti nella Convenzione, disciplinando i tempi necessari al rispetto delle scadenze poste in capo alla Città metropolitana.

Nelle slide allegate - oltre ad una galleria di immagini - sono indicati per ogni progetto costi e tempi di realizzazione: i progetti finanziati oggi saranno realizzati quasi tutti nel giro di 2 anni ad esclusione di due progetti più complessi per cui occorreranno circa 3 anni.

 
 
 

A cura di Ufficio stampa

Data ultimo aggiornamento: 03-07-2017