Approvate dal Consiglio le Linee di mandato

Sala Consiglio - Archivio Città metropolitana di Bologna

Accolti alcuni emendamenti dei Consiglieri metropolitani

Le Linee programmatiche 2016-2021 della Città metropolitana sono state approvate mercoledì 8 febbraio dal Consiglio con 12 voti a favore (Pd), 3 contrari (Rete Civica e Seta di Uniti per l'alternativa) e 2 astenuti (Movimento 5 stelle e Evangelisti di Uniti per l'alternativa).

Il documento programmatico del sindaco Virginio Merola è stato integrato con alcuni emendamenti proposti dai Consiglieri nelle scorse sedute.

In particolare le proposte recepite nella versione definitiva del testo sono:

Advisory Board del Piano Strategico Metropolitano: si è ulteriormente chiarito che i componenti parteciperanno a titolo gratuito così come richiesto dal consigliere Santoni di Rete Civica.

Bretella Setta – Reno: si è definito come “Il progetto nel corso del mandato sarà oggetto di attenzione al fine di verificare la sostenibilità costi-benefici dell’opera” così come richiesto dalla consigliera Evangelisti del Gruppo Uniti per l’alternativa. “Per l’Appennino si svilupperanno ulteriormente: il Sistema ferroviario metropolitano; le opere connesse all’Apertura della Variante di valico; la manutenzione e la ristrutturazione dell’intera statale Porrettana stimolando le collaborazioni con le istituzioni competenti”.

Turismo: si prevede la realizzazione di un portale con applicazione mobile che costituisca un vero e proprio sistema informativo centralizzato del turismo così come richiesto dal consigliere Rainone del Movimento 5 stelle.

Welfare e salute: una particolare attenzione verrà dedicata al contrasto e alla prevenzione del gioco d’azzardo patologico e delle ludopatie. In particolare verrà stilato un accordo in materia tra tutti i Comuni dell’area metropolitana, così come richiesto dal consigliere Santoni di Rete Civica.

Pari opportunità e diritti: si è ulteriormente sottolineato l'impegno della Città metropolitana a dare supporto alle Attività di sostegno dell'imprenditorialità all’occupazione femminile anche volte al raggiungimento della parità retributiva tra generi, così come richiesto dalla consigliera Lembi del PD.

Il testo definitivo delle Linee di mandato 2016-2021 è on line.

 
 
 

A cura di Ufficio stampa

Data ultimo aggiornamento: 09-02-2017