Le Guardie volontarie supporteranno la Polizia provinciale

Un momento della firma della Convenzione
Un momento della firma della Convenzione

Firmata la convenzione fra Palazzo Malvezzi e associazioni

E' stata firmata mercoledì 25 gennaio, nella sede del Coni a Bologna, la convenzione fra Città metropolitana e le Associazioni di categoria, di volontariato e i raggruppamenti per il coordinamento delle attività di vigilanza piscatoria, venatoria, ambientale e zoofila.

Per assicurare una maggiore efficacia ed efficienza dell'attività di vigilanza faunistico- venatoria la Città metropolitana si avvarrà anche per il 2017 del supporto di alcune centinaia di Guardie Giurate Volontarie abilitate delle associazioni ARCICACCIA, Bologna Zoofila, CIA, FIPSAS, ANLC, EnalCaccia, EPS, FIDC, FIDC Imola, Italcaccia, Rangers, WWF, Raggruppamento CGAM - Corpo Guardie Ambientali Metropolitane e Raggruppamento CPGEV - Corpo Provinciale Guardie Ecologiche Volontarie.

L'attività delle Guardie Giurate Volontarie è volta a tutelare il rispetto della legalità e va ad integrare il servizio ordinariamente svolto dal Corpo di Polizia provinciale della Città metropolitana, contribuendo alla tutela degli interessi pubblici ed al rispetto della normativa vigente in materia venatoria e di pesca, oltre a concorrere alla protezione del patrimonio naturale e partecipare attivamente alla migliore gestione del territorio. Nel 2016 sono state comminate dalle Guardie volontarie circa 90 sanzioni amministrative.

“Per la Città metropolitana – ha sottolineato il consigliere delegato Marco Monesi - il volontariato, con cui ci convenzioniamo, è una ricchezza, è portatore di valori, individuali e comunitari. Questa convenzione di scopo, la cui finalità in particolare fortifica la tradizionale impronta meramente funzionale-organizzativa, riconosce il protagonismo delle identità associative responsabilizzandole. Inoltre la loro disponibilità ci impone di puntare ancora di più ad una costante pratica di formazione non delegandola alla sensibilità individuale e quindi occasionale e spontaneistica.”

Il coordinamento della vigilanza volontaria sarà attuato mediante riunioni mensili a cui parteciperanno oltre agli agenti della Polizia provinciale, le Guardie giurate volontarie assegnate alle zone di vigilanza. Gli incontri rappresenteranno un'occasione di aggiornamento formativo e favoriranno un legame più stretto tra il corpo, i volontari e il territorio di riferimento.
Presso la Città metropolitana è inoltre istituito un tavolo tecnico – coordinato dal responsabile del Corpo di Polizia e composto dai rappresentanti di tutte le Associazioni e i Raggruppamenti firmatari della convenzione – dedicato all'esame delle questioni operative.

Il rilascio del decreto di Guardia Giurata Volontaria ittico – venatoria è effettuato dal Dirigente responsabile del Corpo di Polizia provinciale, su richiesta del Responsabile di un'Associazione venatoria, agricola o protezionistica riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente, presente nel Comitato tecnico faunistico – venatorio nazionale come previsto dalla Legge 157/92.

Link
Guardie Giurate Volontarie  

 
 
 

A cura di Ufficio stampa

Data ultimo aggiornamento: 09-02-2017