salta ai contenuti

lavoro

 

Incentivi alle assunzioni dei disabili

L’art. 10 del Decreto Legislativo del 14 settembre 2015, n. 151 ha modificato in parte l’art. 13 della legge 68/99, che prevede la possibilità di accesso ad incentivi economici per i datori di lavoro privati che effettuano assunzioni di persone disabili di particolare gravità.

 

La nuova regolamentazione degli incentivi si applica a tutte le assunzioni effettuate a partire dal 1 Gennaio 2016.

 

La disposizione normativa attualmente in vigore stabilisce, nel rispetto dell'articolo 33 del Regolamento UE n. 651/2014 sugli “aiuti all’occupazione”, che ai datori di lavoro privati sia concesso, per un periodo di 36 mesi, un incentivo economico definito secondo i seguenti criteri:


A) nella misura del 70 per cento della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per ogni lavoratore disabile assunto a tempo indeterminato, che abbia una riduzione della capacita' lavorativa superiore al 79% o minorazioni ascritte dalla prima alla terza categoria di cui alle tabelle annesse al Testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra, approvato con decreto del presidente della Repubblica 23 dicembre 1978, n. 915, e successive modificazioni;

 

B) nella misura del 35 per cento della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per ogni lavoratore disabile assunto a tempo indeterminato, che abbia una riduzione della capacità lavorativa compresa tra il 67% e il 79% o minorazioni ascritte dalla quarta alla sesta categoria di cui alle tabelle citate nel punto 1);

 

Per tutti i lavoratori che abbiano una disabilità intellettiva e psichica, con riduzione della capacita' lavorativa superiore al 45% è inoltre corrisposto un incentivo pari al 70 per cento della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali:


a) per un periodo di 60 mesi, in caso di assunzione a tempo indeterminato;
b) per tutta la durata del contratto, in caso di assunzione a tempo determinato non inferiore a 12 mesi

 

Possono essere ammesse ai contributi le assunzioni realizzate da datori di lavoro privati (anche non soggetti all’obbligo di assunzione di lavoratori disabili), cooperative sociali e loro consorzi.

 

Gli incentivi sono corrisposti ai datori di lavoro richiedenti mediante conguaglio nelle denunce contributive mensili, con tempistica e modalità in definte con la Circolare INPS n.99 del 13/6/2016 pubblicata al link:

 

http://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2FCircolari%2FCircolare%20numero%2099%20del%2013-06-2016.htm

 

 
 
 
 
 
Data ultimo aggiornamento: 17-06-2016
 
 

Città metropolitana di Bologna

Via Zamboni, 13 40126 Bologna - Centralino 051 659 8111 - Codice fiscale/Partita IVA 03428581205
e-mail: urp@cittametropolitana.bo.it - Posta certificata: cm.bo@cert.cittametropolitana.bo.it

 
 
torna ai contenuti torna all'inizio